Innerhofer
LaPresse/Reuters

Le parole degli azzurri dopo la prima prova di discesa maschile di Coppa del Mondo sulla pista Stelvio a Bormio

La prima prova della discesa maschile di Coppa del Mondo a Bormio sulla pista Stelvio ha detto che quella di venerdì sarà una gara affascinante. Ecco le dichiarazioni di alcuni protagonisti.

CHRISTOF INNERHOFER
“Sono contento, ma devo essere sincero: ho saltato una porta. Però questa discesa mi ha soddisfatto, al di là del tempo ho trovato un grande feeling. La Stelvio mi è sempre piaciuta ma questa volta buttarsi a capofitto è stata davvero una guerra. Quella che abbiamo trovato è la prima vera neve veloce della stagione, dobbiamo un po’ abituarci”.

DOMINIK PARIS
“Che ghiaccio! La Stelvio è sempre stata una pista difficile, ma quest’anno ancora di più. Su tutto il percorso gli sci sbattono tantissimo. Ho provato a tirare in quasi tutti i punti importanti, ma in qualche situazioni, per le vibrazioni degli sci ho perso la linea che avrei voluto percorrere”.

AAMODT KILDE (Nor)
“Lo confesso ho fatto fatica. E’ una discesa difficile e faticosissima, ma va bene così. Con Bormio cominciano le discese più difficili e vere della stagione”.

HANNES REICHELT (Aut)
“Conosco la Stelvio da tanti anni, ma non la ricordavo così difficile. La bestia ha davvero mostrato i denti, ma non bisogna aver paura anche se per arrivare in fondo serve cervello”.Le parole degli azzurri dopo la prima prova cronometrata della discesa di Bormio.