LaPresse/Spada

I Raptors si impongono sul parquet di Miami, mentre i Clippers fanno valere il fattore campo nel match contro Sacramento

Emozioni e spettacolo nella notte NBA, caratterizzata da numerosi match capaci di tenere con il fiato sospeso tifosi e addetti ai lavori. Dopo la sconfitta contro Philadelphia, Toronto torna al successo e lo fa sul parquet di Miami con il punteggio di 104-106. Match tiratissimo all’American Airlines Arena, risolto dal solito Leonard riuscito a mettere a referto ben 30 punti. Sorridono anche i Los Angeles Clippers di Danilo Gallinari, abili a stendere Sacramento 128-118. Partita mai in discussione, con i padroni di casa sempre in vantaggio nel punteggio fino al suono della sirena. Sono 14 i punti del giocatore azzurro, sempre più al centro del gioco di coach Rivers.

Pesante affermazione casalinga anche dei Pistons, che non lasciano scampo ai Wizards. Il match finisce 105-96 per Detroit, trascinata dalla coppia Griffin-Galloway. Serve l’overtime invece per decretare un vincitore tra Orlando e Phoenix, con gli ospiti capaci di imporsi 120-122 al termine di un match esaltante. Miglior in campo lo statunitense Booker, capace di mettere a referto 35 punti. Vittoria esterna anche per Indiana, che supera 121-129 Atlanta. Spettacolo e… overtime a Brooklyn, con i Nets che si impongono di misura su Charlotte con il punteggio di 134-132.

Brutta debacle interna per i Chicago Bulls, stesi 94-119 da Minnesota. I Wolves prendono in mano le redini del gioco fin dal primo quarto, dominando in lungo e in largo la contesa fino allo scadere grazie alla super prestazione di Rose e Towns. Sorridono anche Memphis e Dallas, abili a superare rispettivamente Cleveland e New Orleans, mentre Denver cede in trasferta a San Antonio che esulta grazie alla coppia DeRozan-Aldridge.