Gallinari 
LaPresse/Reuters

I Warriors si affidano a Kevin Durant per superare i Dallas Mavericks, mentre un super Embiid trascina Philadelphia

Notte NBA spettacolare e ricca di colpi di scena, iniziata con il match giocatosi allo Staples Center di Los Angeles tra Clippers e Denver Nuggets. Sono i padroni di casa ad avere la meglio con il punteggio di 132-111, maturato nel corso di una gara dominata da Gallinari e compagni. Il giocatore italiano si conferma in stato di grazia, mettendo a referto 21 punti insieme a 2 assist e 4 rimbalzi. Una prestazione da urlo, che permette ai Clippers di ottenere la seconda vittoria consecutiva.

Grande spettacolo anche alla Capital One Arena di Washington, dove i Wizards superano Phoenix con il punteggio di 149-146. Serve un supplementare ai padroni di casa per avere la meglio su propri avversari, demoliti da un super Beal capace di mettere a segno ben 40 punti. Sorride anche Philadelphia che, affidandosi alla coppia Embiid-Simmons, si sbarazza senza patemi di Toronto. I Raptors si arrendono 126-101, interrompendo una striscia di due vittorie consecutive.

L’ennesima prestazione pazzesca di Harden permette a Houston di superare San Antonio, costretta a cedere di fronte allo strapotere del ‘Barba’ che mette a segno 39 punti. Al Toyota Center finisce 108-101, con i padroni di casa riusciti a mettere la freccia solo nel terzo quarto. Vince anche Miami contro Milwaukee, mentre non c’è niente da fare per Dallas al cospetto di Golden State. Trascinati dai 32 punti di Durant, i Warriors chiudono i conti nel penultimo parziale, difendendo poi il vantaggio fino al 120-116 finale. Per finire, vittoria di misura di Oklahoma, che grazie ai 43 punti di George stende Utah 106-107.