New York Knicks Porzingis
LaPresse/Reuters

James Dolan, presidente dei New York Knicks, ha aperto alla possibile cessione della franchigia newyorkese al costo di una cifra astronomica

“Amo i Knicks e i Rangers (franchigia NHL di New York, ndr), ma ho una responsabilità nei confronti degli azionisti e come presidente di una società pubblica non posso dire di non poter/voler vendere una franchigia perché agirei contro gli interessi degli shareholders e farei prevalere i miei sentimenti, ma questi sono affari”. Business davanti agli affari di cuore: così James Dolan, presidente dei New York Knicks, ha aperto ad una possibile cessione della franchigia parlando ai microfoni di ESPN. Una squadra discreta e futuribile, un buon allenatore, il palazzetto più prestigio dell’intera NBA e una piazza che permette un giro di introiti strepitoso: gli elementi per rendere appetibili i Knicks ci sono tutti, è la cifra chiesta per la cessione a spaventare ogni possibile acquirente. Secondo Forbes i Knicks costrebbero crica 3.6 miliardi di dollari, una cifra non proprio alla portata di tutti…