LaPresse

LeBron James si commuove al pensiero che quella di lunedì notte sarà l’ultima partita della sua carriera contro l’amico Dwyane Wade: a fine stagione, la stella degli Heat si ritirerà

Scelti nello stesso Draft nel 2003, uno da Cleveland e l’altro da Miami. Riunitisi 7 anni dopo in maglia Heat, insieme per 4 anni con 2 anelli vinti. Uno ritorna a Cleveland, l’altro resta a Miami, poi per uno strano scherzo del destino approda, per pochi mesi proprio in Ohio: LeBron James e Dwyane Wade, compagni di squadra per diversi anni, avversari in tante occasioni, ma soprattutto amici fraterni. Questa notte, Lebron James e Dwyane Wade giocheranno per l’ultima volta l’uno contro l’altro, visto che a fine stagione, ‘Flash’ appenderà la casacca al chiodo e si ritirerà. Intervistato in merito alle sue sensazioni in vista della partita, LeBron James non ha potuto far altro che esternare tutta la sua emozione: “è una sensazione agrodolce. La parte bella è che ho sempre amato essere sullo stesso campo con mio fratello. Abbiamo costruito un relazione alla Draft Combine del 2003 e da lì non abbiamo più smesso. La parte un po’ più amara è che sarà l’ultima volta che lo faremo. Cosa ha reso questo rapporto così forte e duraturo? Non lo so. A volte è semplicemente affinità, a volte non riesci neanche a spiegarlo. E ho legato anche con Carmelo Anthony e con Chris Paul quando ero a scuola, mentre con Dwyane l’ho fatto alla Combine. Alcune cose non puoi spiegarle, e questo è il motivo per cui siamo così legati”.