Lapresse

Dwight Howard rassicura i fan degli Washington Wizards in merito al suo infortunio: la riabilitazione prosegue bene e il centro ex Hornets ha voglia di tornare presto in campo

“Non sono preoccupato, ci sono già passato”, con queste Parole Dwight Howard ha rassicurato i tifosi degli Wizards in merito al suo infortunio. Se la stagione dei capitolini è iniziata con un ritmo davvero altalenante (12 vittorie e 20 sconfitte), lo si deve anche all’assenza dell’ex centro degli Hornets, fermato prima da un problema al gluteo e poi da un infortunio alla schiena che lo tiene fermo dal 30 novembre e l’ha costretto a un intervento di microdiscectomia alla quarta e quinta vertebra lombare che lo terrà fermo ai box per circa due mesi. Ai microfoni del Washington Post, Howard ha commentato così il suo infortunio: “se fossi rimasto a Washington con la squadra, avrei affrettato i tempi per la voglia di scendere in campo. I nostri dottori hanno adottato la soluzione migliore: mi hanno detto di andare a casa, rilassarmi e rimettermi in forma, per poi ritornare a Washington tirato a lucido ed andare alla caccia del titolo. Sarò pronto quando riuscitò a scendere in campo senza problemi. Non è questa la cosa che mi preoccupa, ci sono già passato e so cosa mi ci vuole per tornare ad essere quello di prima. Saltare, potermi gettare a terra su una palla vagante, tornare in piena forma. Mi sono sempre paciute le sfide. A 33 anni e dopo un’operazione alla schiena, un sacco di gente dirà: ‘è finito, è rotto’. Questa è una grande opportunità per me di dimostrare quanto questa gente si sbagli, e per dimostrare a me stesso che posso superare qualsiasi prova“.