LaPresse/EFE

Chris Wallace, gm dei Grizzlies, ha dato la sua versione dei fatti in merito alla trade con Suns e Wizards saltata per uno ‘scambio di persona’

Nelle ultime ore, Suns, Grizzlies e Wizards sono state protagoniste di una clamorosa doppia trade di mercato: la prima saltata per un incredibile scambio di persona, la seconda andata in porto, ma con l’esclusione dei Grizzlies. Nel primo caso, i Suns hanno interrotto le trattative poiché si aspettavano di ricevere Dillon Brooks e non MarShon Brooks dai Grizzlies. Dopo aver appurato lo ‘scambio di persona’, la franchigia dell’Arizona ha fatto saltare tutto, accordandosi unicamente con gli Wizards per scambiare Trevor Ariza.

Chris Wallace, gm dei Grizzlies ha dato la sua versione dei fatti chiarendo la posizione della sua squadra: “siamo stati molto chiari sui giocatori coinvolti nella nostra operazione, contrariamente a quanto uscito sui giornali. Durante le ultime fasi dell’accordo qualcuno ha fatto trapelare la notizia della trade con Phoenix e questo mi ha costretto a fare qualcosa che non ho mai fatto nel corso della mia trentennale carriera, ossia chiamare i due giocatori fuori dalla locker room per comunicargli che erano stati scambiati e subito dopo dovergli dire che non erano più stati scambiati. Non sono di certo felice di quello che è successo. E’ stato incredibile. Siamo stati molto chiari con chi era coinvolto: Dillon Brooks non è mai stato dentro questo affare, anzi abbiamo subito chiarito che non si trattasse di Dillon, ma di MarShon. Noi abbiamo fatto tutto correttamente, poi è stranamente saltata la trade. Dal lato nostro però abbiamo operato in piena correttezza”.