De Laurentiis
LaPresse/Ciro Sarpa

Napoli, il Presidente Aurelio De Laurentiis ha parlato dell’ex Maurizio Sarri, ma anche dell’assalto ad Icardi

Napoli, il patron Aurelio De Laurentiis negli ultimi mesi non ha lesinato parole dure nei confronti dell’ex tecnico partenopeo Maurizio Sarri. Quest’ultimo è volato al Chelsea, passando da eroe a bersaglio per il presidente che ai microfoni del Corriere del Mezzogiorno ha tuonato: “Ho scelto io Sarri contro il parere di tutti, in città ci furono manifesti contro di me, poi lui ha saputo farsi amare anche dalle frange più estreme. Prima ero indirizzato verso Mihajlovic che non mi convinse, era molto energico nel dire che costringeva i calciatori a seguirlo. Mi sembrava un discorso di forza brutale e non di ragionamento, Sarri mi sembrava mite, poi ho scoperto che era troppo insoddisfatto dei suoi trascorsi, da un comunista mi sembra strano essere aggrappato al denaro, lo ha portato ad essere insopportabile. Aveva un rapporto complesso a livello familiare, la moglie non poteva venire sugli spalti”. De Laurentiis ha proseguito parlando di un retroscena di mercato su Icardi: “Mi recai a Milano per provare a portare Icardi al Napoli, ma non trovai l’accordo con la moglie Wanda”.