LaPresse/PA

Prime parole dell’allenatore portoghese dopo l’esonero, nessun commento ma solo tanta voglia di chiudere con il passato

E’ finita nella giornata di ieri l’avventura di José Mourinho sulla panchina del Manchester United, il portoghese è stato esonerato per via della pessima situazione di classifica, che vede i ‘Red Devils’ a -19 dalla vetta della Premier League.

LaPresse/PA

Raggiunto da Sky Sports News, lo Special One ha dimostrato di aver già accantonato il periodo United: “potremmo parlare di molte belle cose, alcune non così belle, ma non è da me. È finita, il Manchester United ha un futuro senza di me e io ho un futuro senza il Manchester UnitedPerché dovrei condividere adesso, anche con i tifosi, le mie sensazioni? È finita, io sono sempre stato così. Ho criticato gli allenatori che parlano nel dettaglio di quello che è successo e di chi è la colpa, io non sono così. Finché non tornerò nel mondo del calcio penso di avere il diritto di vivere la mia vita come sto facendo adesso, è quello che voglio fare. Il Manchester United è ormai il passato. Sono certo che i tifosi abbiano compreso il mio orgoglio per aver guidato il loro club. Come già successo nelle mie precedenti esperienze, ho lavorato con persone fantastiche e credo che alcune di queste resteranno per sempre miei amici. So che tutti sono consapevoli dei miei principi professionali, ogni volta che si chiude un capitolo io mostro il più profondo rispetto senza rilasciare commenti sui miei precedenti colleghi. Spero che i media rispetteranno la mia posizione, lasciandomi vivere la mia vita in maniera normale, almeno fino a quando deciderò di tornare al calcio“.