LaPresse/EFE

Dopo la piccata risposta a Puig, Pedrosa ha qualcosa da ridire anche nei confronti del campione del mondo Marc Marquez

Un documentario per raccontare la propria carriera, soffermandosi non solo sulle vittorie ma anche sui momenti bui. Sconfitte ed infortuni, ostacoli obbligatori quando la gloria la si cerca in sella ad una moto.

pedrosa
AFP/LaPresse

Dani Pedrosa è tuttavia un pilota atipico, esile ma al tempo stesso complicato da tener dietro, vista la sua tecnica e la sua furbizia. L’anno prossimo lo spagnolo non sarà sulla griglia di partenza dopo il ritiro avvenuto al termine dell’ultima stagione, motivo per il quale lo spagnolo ha affidato ad un documentario tutte le proprie sensazioni. Tra queste anche una recriminazione, suonata come una frecciata nei confronti di Marc Marquez: “non ho vinto il campionato del mondo in MotoGp perché mi è mancata un po’ di fortuna. Nel 2012 avevo le mie chances e a Misano sono stato sfortunato. Nel 2013 lo stesso. Non ho potuto correre in Germania e ad Aragon Marquez mi ha fatto cadere: alla fine mi sono mancati quei punti. Il ritiro? So che il mio cuore non mente, ho avuto molto successo con le moto ed è facile basare il successo sui risultati, ma penso che sia un concetto sbagliato. Sarò sempre grato nei confronti dei miei sostenitori, mi hanno sempre incoraggiato e mai lasciato solo“.