iannone
AFP/LaPresse

Finale di 2018 amaro per Andrea Iannone: la Guardia di Finanza sequestra la Bentley Continental Supersport del campione di Vasto

Il 2018 di Andrea Iannone termina con un piccolo problemino che sicuramente non fa sorridere il pilota italiano di MotoGp. Al termine di una stagione di alti e bassi, al suo ultimo anno con la Suzuki, prima di iniziare la nuova avventura con l’Aprilia, il campione di Vasto deve fare i conti con un fastidioso guaio: a Iannone è stata infatti sequestrata dalla Guardia di Finanza la sua Bentley Continental Supersport.

Sembra che il campione di Vasto abbia commesso una violazione doganale, quando lo scorso novembre il suo preparatore atletico, alla guida della Bentley di Iannone, ha attraversato il confine per recarsi dalla Svizzera, dove ha la residenza il pilota di MotoGp, in Italia.

Secondo il regolamento non è possibile importare ed esportare veicoli privati con targa extracomunitaria se non sono trascorsi sei mesi dal primo ingresso in Italia. Iannone ha fatto ricorso al TAR, ma il suo 2018 non termina di certo con un sorriso.