Davide Astori
AFP/LaPresse

Il dottor Galanti si è presentato davanti ai pm per rispondere alle loro domande, al contrario di Francesco Stagno che invece è risultato assente

E’ durato un’ora e mezzo l’interrogatorio del medico Giorgio Galanti, ex direttore della medicina sportiva dell’ospedale fiorentino di Careggi, indagato per la morte di Davide Astori, il capitano della Fiorentina deceduto il 4 marzo scorso nel ritiro prima della partita contro l’Udinese.

Davide Astori
Pietro Masini/LaPresse

Davanti ai pm della Procura di Firenze, il dottor Galanti ha risposto a tutte le domande: “Galanti ha operato con prudenza, diligenza e perizia” ha spiegato l’avvocato Sigfrido Fenyes, suo difensore, al termine dell’interrogatorio dei magistrati. Il medico è stato sentito nella caserma dei carabinieri di Borgognissanti: erano presenti il procuratore capo Giuseppe Creazzo ed il sostituto procuratore Antonino Nastasi. La scorsa settimana la Procura di Firenze ha inviato due avvisi di garanzia per la morte di Davide Astori con l’accusa di omicidio colposo per la morte del calciatore, uno dei quali è Galanti. Non si è invece presentato stamani davanti ai magistrati fiorentini il medico cagliaritano Francesco Stagno. L’intenzione del direttore sanitario dell’Istituto di medicina dello sport di Cagliari di non rispondere alla convocazione dei pm era stata annunciata già ieri. I due medici indagati avrebbero firmato le idoneità all’attività sportive del calciatore nonostante che, secondo le perizie, una serie di esami avessero evidenziato la presenza di extrasistoli ventricolari nel corso delle prove da sforzo a cui era stato sottoposto il calciatore Nella sua carriera in serie A, Davide Astori ha militato nel Cagliari, nella Roma e infine nella Fiorentina. (Red-Xio/AdnKronos)