Ridurre le emissioni per ridurre l’inquinamento, è un tema davvero importante per Mahindra

I problemi legati alle emissioni e alla limitazione della circolazione sono sempre più di attualità. Così come l’aumento continuo dei costi del carburante, che impatta in maniera preponderante su chi usa molto il proprio veicolo. Ridurre le emissioni per ridurre l’inquinamento, è un tema davvero importante per Mahindra.

Per la Casa indiana si tratta di una posizione sempre più netta, che si traduce in una serie di impegni adottati da tutto il Gruppo nella direzione della sostenibilità e della responsabilità verso il pianeta e i suoi abitanti. Una scelta che guarda al futuro e alla quale Mahindra Europe intende contribuire con l’introduzione nella propria gamma del KUV100 m-Bifuel a gpl, che abbatte drasticamente le emissioni.

A sei mesi dal lancio commerciale del KUV100, l’’ottimo riscontro che questo nuovo City-SUV compatto continua a ricevere sul mercato, permette di ritenere che anche questa versione possa avere grandi potenzialità. Infatti il possesso di un’auto a gpl, offre diversi vantaggi economici, oltre ai consumi ridotti. Per esempio l’esenzione o la riduzione del pagamento della tassa automobilistica in molte regioni, oltre all’accesso libero e gratuito nelle aree a traffico limitato di tanti centri cittadini, con la possibilità di circolare durante i blocchi del traffico. Ecco nel dettaglio i contenuti della nuova versione a gpl.

L’equipaggiamento delle versioni a gpl K6+ m-Bifuel e K8 m-Bifuel, è il medesimo delle versioni benzina, tranne nella presenza del kit riparazione e gonfiaggio pneumatici in sostituzione della ruota di scorta, il cui spazio è destinato al serbatoio gpl. Quindi la dotazione di serie prevede 4 ruote in lega con pneumatici 185/60 R15 ed il kit di riparazione e gonfiaggio pneumatici.