Allegri
Allegri - LaPresse

L’allenatore della Juventus ha analizzato la vittoria ottenuta contro la Roma nel posticipo della 17ª giornata di Serie A

La Juventus batte la Roma 1-0 in casa con un gol di Mario Mandzukic, vincendo la 16ª partita su 17 giornate di campionato. Adesso i bianconeri sono campioni di inverno con due giornate di anticipo, avendo otto punti in più del Napoli quando mancano solo due gare al giro di boa.

Fabio Ferrari/LaPresse

Soddisfatto Massimiliano Allegri, ma già concentrato sui prossimi impegni: “siamo campioni d’inverno ma non abbiamo vinto ancora nulla, ci aspettano due partite importanti in campionato per arrivare a fine anno con il maggior vantaggio possibile sul Napoli. Stasera abbiamo fatto una buona gara, creando tante palle gol che sono state cancellate da buoni interventi del portiere avversario. Volevamo mettere sotto pressione la Roma, per metterli in difficoltà sotto il piano psicologico. Non a caso, dopo il vantaggio abbiamo avuto più di una chance per raddoppiare. Nel secondo tempo loro hanno fatto un pò più di possesso palla, ma non abbiamo concesso niente. Quindi credo che la nostra vittoria sia meritata, su questo non credo si possa dire nulla. Stasera abbiamo fatto una buona gara, creando tante palle gol che sono state cancellate da buoni interventi del portiere avversario”.

Fabio Ferrari/LaPresse

Ancora un a volta è stato Mandzukic ad esaltare la Juve: “Mario è un giocatore straordinario, sia a livello fisico che tecnico. Normale che, quando si abbassa per venirci a dare mano a centrocampo – prosegue Allegri – facciamo un pò più fatica a uscire, ma in questo oggi è stato bravissimo Dybala. Paulo è stato fondamentale per farci uscire da dietro, normale che fosse arrabbiato al momento del cambio ma in quel momento avevo bisogno di un giocatore che avesse la forza di portare da solo la palla nella metà campo avversaria. I prossimi impegni? L’Atletico è un avversario forte e dovremo farci trovare pronti per affrontarlo. Alla doppia sfida, però, mancano ancora un paio di mesi. Nel frattempo dobbiamo continuare a macinare in campionato, vogliamo vincere la Supercoppa e passare il turno in Coppa Italia”.