Dzeko
Luciano Rossi/AS Roma/LaPresse

Il tecnico della Roma, Eusebio Di Francesco ha parlato in conferenza stampa del possibile utilizzo di Dzeko contro la Juventus

Come stanno gli infortunati? Le possibilità più grandi le abbiamo su Dzeko che farà la rifinitura con la squadra e valuteremo la possibilità di portarlo in panchina. Quasi sicuramente sarà tra i convocati ma è impossibile che giochi dal 1′. Qualche possibilità l’abbiamo su De Rossi che anche lui si allenerà con la squadra“. Lo ha detto il tecnico della Roma, Eusebio Di Francesco, sul recupero degli infortunati per la sfida con la Juventus. “Ha dimostrato di essere la più forte di tutti, non sarà una partita facile ma servirà una prestazione di altissimo livello sotto tutti i punti di vista. Schick è la soluzione più logica per sostituire Dzeko o c’è l’ipotesi Zaniolo? Non ho avuto le risposte giuste da Zaniolo in quel ruolo, anche Under è in dubbio perché fino a ieri non si è allenato con la squadra“, ha proseguito Di Francesco che su Florenzi alto, ha aggiunto: “vorrei tenere una formazione top-secret ma è difficile viste le assenze che ho, ma può essere un’ipotesi. E’ un giocatore che si adatta con più facilità ai vari ruoli come dimostra anche il finale da mezzala col Genoa“, ha aggiunto il tecnico della Roma.

Alfredo Falcone/LaPresse
ALFREDO FALCONE

Loro non mi meravigliano, forse siamo mancati più noi. E’ più demerito nostro, spesso Max cambia e ti rendi conto che ha sempre giocatori di altissimo profilo e non è una squadra che mi sorprende per la classifica che ha. Noi potevamo e dobbiamo fare molto, molto meglio“, ha aggiunto Di Francesco. Il cambio degli allenatori può essere una chiave sulla mancanza di risultati? Questo non lo so ma può essere. Mi ricordo quando sono andato con il Sassuolo e nello spogliatoio degli ospiti ti fanno vedere tutti gli scudetti e i trofei che hanno. E’ ovvio che andarci con la Roma è un’altra cosa”, ha proseguito l’allenatore della Roma. “Pastore e Perotti tornano in lizza per un posto? Hanno avuto grande continuità negli allenamenti, sono contento di come si stanno allenando ma è difficile che possano giocare dall’inizio”, ha proseguito Di Francesco che sul fatto di chiedere qualcosa di più agli attaccanti nelle rincorse all’avversario, ha detto: “Prima di tutto per non farla prendere agli altri dobbiamo tenerla. La gestione della palla va fatta meglio. Abbiamo bisogno dell’aggressività degli attaccanti, prendo ad esempio Mandzukic che contro il Torino difendeva dentro l’area di rigore. Una volta si parlava di Ravanelli, Vialli, per giocare ad alti livelli e poter vincere bisogna fare anche questo“. (Spr/AdnKronos)