Allegri
Marco Alpozzi/LaPresse

Juventus, Massimiliano Allegri ha parlato oggi in conferenza stampa della tanto discussa ipotesi di fermare il campionato dopo la morte di Daniele Belardinelli

Fermare le partite è solo un impatto momentaneo, bisogna essere preventivi: negli stadi c’è la tecnologia per prendere chi fa casino“. E’ il pensiero del tecnico della Juventus, Massimiliano Allegri, riguardo all’opportunità di fermare le partite in presenza di cori razzisti. Riguardo alla morte del tifoso interista nei tafferugli che hanno preceduto Inter-Napoli, il tecnico livornese aggiunge. “Le nostre parole sono molto pesanti, dobbiamo essere più responsabili e usare un briciolo di intelligenza per non alimentare l’esasperazione che è già presente. Bisogna fare perché altrimenti non serve a niente: spiace perché il 26 allo stadio c’erano tante persone e bambini. Se non li educhiamo il fatto in sé non vuol dire nulla”. “Chiudere stadi? Non so se è giusto o meno, non dipende da me. E’ un problema che viene risolto momentaneamente, il problema deve essere affrontato a monte“, conclude Allegri a margine della conferenza stampa che precede la sfida di campionato contro la Sampdoria. (Int/AdnKronos)

Allegri ha risposto inoltre a chi ha parlato di Juve in crisi

ALLEGRI – Mauro Locatelli/Laresse

Crisi Juve? Se ne sento parlare vuol dire che forse a qualcuno il panettone è andato di traverso. Se si scherza, forse lo posso accettare. C’è orgoglio e soddisfazione per quello che abbiamo fatto tutti assieme ma non basta per vincere o creare i presupposti per quello che dovremmo fare. Dobbiamo avere un profilo basso, non parlare tanto e vincere, che è la cosa più importante. Dobbiamo vincere domani e girare a 53 punti. I record non portano trofei ma ti aiutano ad alzare l’asticella per arrivare agli obiettivi“. Battere i blucerchiati per chiudere nel migliore dei modi il 2018, è quello che chiede alla Juventus il tecnico bianconero, Massimiliano Allegri, nella conferenza stampa della vigilia. “La Sampdoria nelle ultime 7 ne ha persa una sola, la Samp è in corsa per la Champions. Noi dobbiamo fare i 3 punti per chiudere bene l’anno e andare in vacanza sereni -prosegue l’allenatore toscano-. Servirà una partita importante, dobbiamo tirare fuori le ultime energie prima della pausa. Domani più che mai ci sarà bisogno dei tifosi“. Per quanto riguarda il 2-2 di Bergamo, Allegri aggiunge. “Abbiamo fatto bene contro una squadra molto fisica. Abbiamo ottenuto un risultato straordinario in dieci per 50 minuti contro l’Atalanta, e abbiamo fatto un finale in crescendo. La squadra ha fatto 16 vittorie e 2 pareggi, male che vada chiudiamo a 50 punti, che non sono pochi. Siamo arrivati primi nel girone di Champions“. (Int/AdnKronos)