daniel ricciardo
AFP/LaPresse

Mark Webber non ha alcun dubbio: Daniel Ricciardo potrebbe pentirsi ben presto di aver lasciato la Red Bull per trasferirsi alla Renault

Stagione molto travagliata quella vissuta da Daniel Ricciardo. La Red Bull è sempre apparsa una spanna sotto il duo di testa formato da Ferrari e Mercedes, e le migliori prestazioni della scuderia di Milton Keynes le ha firmate tutte il compagno di scuderia Verstappen. Per Ricciardo nessun podio nel 2018, un feeling andato scemando con la scuderia e la decisione di dire addio per trasferirsi alla Reanult. Una decisione che il pilota australiano potrebbe rimpiangere, almeno secondo quando afferma il connazionale Mark Webber. L’ex pilota aussie, ai microfoni di Fox Sport Australia, ha dato il suo parere sull’addio di Ricciardo dalla Red Bull: “gli addetti ai lavori avrebbero voluto che Daniel fosse rimasto in Red Bull. Ho cenato con Daniel e sa qual è la mia posizione a tal riguardo. Sono ancora abbastanza vicino al team. Avrei voluto anche io che Daniel fosse rimasto alla Red Bull. Penso che il sostegno che il team di Milton Keynes avrà dalla Honda farà la differenza. Non penso saranno molto forti nel 2019, ma entro il 2020 potrebbe essere un team davvero competitivo. Per ottenere i risultati che la Red Bull otterrà nel 2019, Ricciardo dovrà fare di tutto. Per lui sarà un anno molto impegnativo. Renault vuole il budget cap, diminuzioni di salari su tutta la linea per cercare di equilibrare le cose in F1 per quanto riguarda i top team. Penso che quando sei un pilota e arrivi in una squadra che dà questo tipo di messaggi, possa essere una vera preoccupazione“.