Photo4 / LaPresse

Il francese ha parlato delle prestazioni fornite nella scorsa stagione, soffermandosi anche sul futuro in Mercedes

Un 2018 pieno di alti e bassi, concluso in maniera indegna con l’incidente causato a Interlagos con Verstappen, costato la vittoria all’olandese. Esteban Ocon riparte adesso dalla Mercedes, dove ricoprirà il ruolo di terzo pilota alle spalle di Hamilton e Bottas, con l’obiettivo di scalzare il finlandese già a partire dal 2020.

esteban ocon
Photo4 / LaPresse

Le aspettative su di lui ci sono tutte, toccherà all’ex Force India farsi trovare pronto: “il mio obiettivo è vincere il campionato, vediamo come le cose evolveranno in futuro, ma credo che la Mercedes volesse comunque che il suo pilota andasse bene in qualifica” le parole di Ocon a Motorsport.com. “In ogni gara è importante partire davanti, con l’aerodinamica attuale è difficile superare, per cui aiuta molto. Comunque sono molto contento dei miei miglioramenti e penso che sotto questo aspetto sia dove sono cresciuto maggiormente, avendo modo poi di costruirmi un bel weekend. Penso sia stato il punto di forza per me in questa stagione, molte volte ho chiuso sesto, settimo ed ottavo, penso sia buono e ne sono felice. Sul passo gara penso di essere stato sempre consistente fin dal mio debutto in F1, ma ho imparato che se non parti dove la tua macchina meriterebbe di stare, poi è dura recuperare. Posso fare un paragone col mio compagno di squadra, credo che abbia esperienza e anche lui ha compiuto miglioramenti, ma meno di un debuttante. Rispetto a lui penso di essere diventato molto più forte dopo quest’anno“.