Photo4 / LaPresse

Il direttore sportivo di Liberty Media ha parlato dell’ingaggio di Leclerc da parte della Ferrari, facendo un paragone con Raikkonen

Una stagione completamente nuova, così come lo sarà la line-up della Ferrari. Salutato Raikkonen, il Cavallino accoglie Charles Leclerc a Maranello, giovane pilota in rampa di lancio pronto a dare del filo da torcere a Sebastian Vettel, che non avrà vita facile con il monegasco dall’altra parte del box.

LaPresse/PA

Una situazione che il tedesco dovrà tenere costantemente sotto controllo, come sottolineato anche da Ross Brawn al sito ufficiale della Formula 1: “non vedo un Leclerc così servizievole con Vettel come lo è stato Raikkonen in diverse occasioni. Kimi era il suo uomo e sapeva quali erano i confini da rispettare in squadra, con Leclerc non sarà così. Charles è stato piuttosto impressionante, ma arrivare in Ferrari significa avere grande pressione e correre al fianco di un campione del mondo. Anzi, di un pluricampione come Vettel. Da quello che ho visto, però, mi aspetto che possa fare un lavoro di tutto rispetto, penso che sia uno dei piloti più interessanti della nuova generazione. Nel 2018 ha dimostrato il suo valore, gli toccherà adesso proseguire su quel cammino. La pressione sarà molta, ma sono sicuro che riuscirà a gestirla”.

Vettel
Lapresse

Brawn si è soffermato poi sulla stagione di Vettel: “è stato autore di ottime prestazioni e sicuramente ha giocato un ruolo importante nella crescita del team, però alla fine non ha portato a casa nulla. Pilota e team devono ancora fare un passo avanti, ma non conosco le dinamiche e le chimiche all’interno della squadra e come il loro legame funzioni. Quest’anno ha commesso un paio di errori che possono capitare ad un pilota, anche la Ferrari ha sbagliato dal punto di vista tecnico per alcune gare, poi è stato fatto un passo indietro e ha funzionato. La differenza tra successo e fallimento passa spesso dalle piccole cose, non credo che Seb e la squadra debbano cambiare drasticamente tutto, hanno solo bisogno di quel qualcosina in più per trovare la giusta via“.