LaPresse/REUTERS

Doc Rivers spende delle splendide parole di apprezzamento verso l’ex centro dei Clippers DeAndre Jordan spiegando che la franchigia losangelina dovrebbe ritirare la sua maglia dopo il suo addio al basket

Fondati nel 1970, i Los Angeles Clippers hanno avuto una storia assimilabile ad un rollercoaster di alti e bassi, accentuati dalla convivenza con i più blasonati cugini Lakers. La seconda franchigia della Città degli Angeli ha raggiunto i Playoff solo in 13 occasioni, vincendo per la prima volta 50 partite solo nel 2012, ma invece perdendo oltre 60 in più di 11 occasioni. Sarà anche per questo motivo che nessun giocatore ha mai lasciato il segno a tal punto da meritarsi il ritiro della propria maglia, nonostante da L.A. siano passati Chris Paul e Blake Griffin su tutti. Chi sarà il primo? Secondo coach Doc Rivers nessuno dei due sopracitati, ma addirittura DeAndre Jordan: “quando pensi a DeAndre Jordan, più di chiunque, pensi ai LA Clippers. Penso che DJ, secondo me, è il più qualificato a vedere la sua maglia ritirata quando smetterà di giocare, di sicuro”.