Nibali come… Sainz, la McLaren sbarca nel ciclismo: il logo è già sulle maglie 2019 [FOTO]

Foto di Luca Bettini

La scuderia di Woking è diventata sponsor ufficiale del team Bahrain-Merida, le cui maglie per il 2019 presentano già il logo

Non solo Formula 1, la McLaren entra anche nel ciclismo, acquisendo il 50% della Bahrain-Merida. Una svolta soprattutto per il team che si appresta a cominciare il terzo anno nel World Tour, puntando sulla voglia di rivalsa di Vincenzo Nibali, rimasto all’asciutto l’anno scorso in tutti e tre i Grandi Giri.

vincenzo nibali

Gian Mattia D’Alberto/LaPresse

Dal quartier generale di Woking fanno sapere che si tratterà di una sinergia completa, con i tecnici della Casa britannica pronti a presenziare ad ogni gara del 2019: “non c’è una data di scadenza, si tratta di un grande progetto, a lungo termine. Mettiamo a disposizione della bici tutto il nostro sapere per aiutare questa squadra a raggiungere i più alti traguardi“. Il motivo di questa sponsorizzazione è da ricercare nella passione per auto e bici dei due principi del Bahrain, Nasser bin Hamad al Khalifa da un lato e il fratello maggiore Salman bin Hamad al Khalifa. Il primo triatleta e appassionato di bici, il secondo patito dei motori e artefice dello sbarco in Bahrain della Formula 1, giunta per la prima volta nel 2004 in quell’area geografica. Nella giornata di ieri sono state presentate nel ritiro di Hvar le nuove maglie della Bahrain-Merida per il 2019, su cui è apparso già il logo McLaren che potrebbe modificare la denominazione del team però solo a partire dal 2020.

Brent CopelandSoddisfatto e felice di questo accordo il general manager Copeland: “c’è l’entusiasmo di un’azienda così importante per il ciclismo che non vedevo da tanti anni, l’approccio è quello giusto, con umiltà, sanno quanto è difficile essere competitivi al top: vogliono imparare e sono pronti ad aiutarci in tutti i settori. Parte tecnica, commerciale e marketing in cui sono i numeri uno, e poi hanno 600 persone che lavorano nel settore del benessere della persona e dello sportivo. Per noi significa moltissimo: poi la logistica, la comunicazione, la psicologia applicata all’atleta in cui nel ciclismo siamo solo all’inizio. Il mondo della bici è molto tradizionale, più parliamo e più scopriamo campi in cui la collaborazione può farci progredire. Ci sarà personale McLaren a corse e ritiri, sono rimasto molto colpito dalla loro organizzazione e i risultati sono la conseguenza di una squadra organizzata bene. Con un brand di questa forza, sarà più facile convincere della bontà dei cambiamenti, dei rinnovamenti“.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE
About Ernesto Branca (29566 Articles)
Nato a Reggio Calabria il 6 ottobre 1989, è un appasionato di sport. Laureato nel 2015 in Giurisprudenza, scrive per SportFair dal 2015.


FotoGallery