Juventus nedved
LaPresse/Fabio Ferrari

Il vicepresidente della Juventus ha parlato del sorteggio di Champions League, lanciando poi l’ennesima frecciata a Marotta

Sarà l’Atletico Madrid l’avversaria della Juve negli ottavi di Champions League, molto sfortunati i bianconeri a pescare una formazione temibile come i colchoneros.

cristiano ronaldo
Alfredo Falcone/LaPresse

Interrogato ai microfoni di Sky Sport, Pavel Nedved ha mostrato di essere però molto fiducioso: “l’obiettivo è arrivare fino al Wanda Metropolitano, diciamo che ci siamo arrivati un po’ troppo presto. E’ troppo presto per pensare a un’eventuale finale. La Serie A poco allenante? Non sono d’accordo, basta vedere il cammino delle italiane nelle coppe europee. Cristiano Ronaldo è un uomo della Champions League. Ovviamente a Madrid ci affideremo a lui ma non solo, abbiamo una squadra che ci rende tranquilli e fiduciosi di poter passare il turno. Sono molto equilibrati e difficili da affrontare, poggiano su una difesa molto forte, partono bassi e poi provano a farti male davanti con Griezmann. Prevedo due sfide con pochi gol. Marotta? La Juventus c’è stata prima di Marotta e ci sarà dopo di lui. Ci sono due tipi di dirigenti: quelli che possono lavorare in qualsiasi squadra e altri che si legano soltanto a una squadra“.