Foto LaPresse/Massimo Paolone

Non un semplice concerto, ma un vero e proprio spettacolo, profondo, emozionante, divertente e comico: Cesare Cremonini incanta Acireale nella sua tappa siciliana del CremoniniLIVE

Un artista a 360 gradi, un uomo completo, sensibile, simpatico e autoironico, spassoso e divertente: Cesare Cremonini ha letteralmente incantato Acireale con la sua tappa siciliana del Tour CremoniniLIVE. Il cantante bolognese ha fatto ballare tutto il pubblico del PalArt Hotel di Acireale, sold out, riuscendo anche a ritagliarsi del tempo per far sorridere, ma anche per far riflettere.

Uno show spettacolare, fatto di musica, balli, luci e nastri colorati sparati sul pubblico: Cesare Cremonini si è confermato un artista completo, una delle voci e delle penne più belle d’Italia, ma anche un uomo da apprezzare, amare e, perchè no, sposare, seppur lui abbia ammesso di non voler più pensare al matrimonio: “il matrimonio? Per me è finita, non c’è più niente da fare, ho già capito, se sei un artista un cantante, se fai il mio mestiere metà della vita la passi in studio di registrazione, un’altra parte sul palco, quindi la possibilità di conoscere qualcuno. Quando fai questo mestiere stai sempre sul palco e se ti fidanzi succede che ti fidanzi con un componente o una componente della band, io ho avuto una donna sul palco per 20 anni, una corista, lavorata disco dopo disco, sguardo dopo sguardo, concerto dopo concerto, città dopo città e poi l’ha sposata lui“, ha affermato indicato il suo chitarrista Andrea Morelli.

Foto LaPresse/Massimo Paolone

Due ore e mezza di puro spettacolo, non solo un concerto ma un vero show, condotto egregiamente da Cremonini che ha vestito i panni di cantante, musicista, ma anche comico ed intrattenitore: “siamo circondati da amici che si stanno sposando, siamo fottuti, io mi sento solo, inizio a sentirmi disperato, poi lo nascondo bene, quando ti chiama la tua ex vorrei aggiungere, lo capisci subito cosa vuole, lo senti dalla suoneria che ha (marcia nuziale) , vorrà mica invitarmi al suo matrimonio? Rispondo? Non rispondo? Magari vuole un ritorno di fiamma…. col cazzo, vuole invitarti al suo matrimonio!“, ha scherzato ancora Cremonini col pubblico.

Foto LaPresse/Massimo Paolone

Il cantante bolognese ha anche saputo fare della simpaticissima autoironia: “il vento che le soffia dentro non la può spostare”, cosa volevo dire con questa frase. Cosa diavolo vuol dire il vento che le soffia dentro non la può spostare, ehi, volevo dirti il vento che ti soffia dentro non ti può spostare eh! Canzoni Cremonini, frasi bellissime, comprate i miei dischi e usate le mie frasi“, ha affermato l’autore di Possibili Scenari, scatenando le risate del pubblico di Acireale.

Foto LaPresse/Massimo Paolone

Tra una canzone ed una battuta, non è però mancato un momento di riflessione, un momento particolarmente emozionante: Cesare Cremonini ha voluto dedicare un pensiero alle vittime della strage di Ancona, a quei giovani ragazzi che hanno perso la vita ad un concerto: “vi voglio confessare che non è stata una giornata semplice questa, non è stata una giornata semplice fin da stamattina, appena sveglio alle 7.30 avevo l’aereo per venire qua in Sicilia questa mattina e ho letto le notizie di ragazzi, ragazzini, ragazze scomparsi ieri sera in un locale ad Ancona. Non avevo parole per commentare questo fatto nè fuori ma soprattutto dentro di me, sapevo che avevo un concerto questa sera e ammetto che è stato veramente molto difficile ricondurre tutto ad una cosa che è così importante per me cioè la felicità che un concerto produce, lo scambio di gioia che c’è tra le persone. Questo solamente per dirvi che per me questo concerto è un motivo di felicità e gioia ma spero di profonda riflessione ognuno per sè“.

Foto LaPresse/Massimo Paolone

Una piacevole sorpresa per alcuni, una soddisfacente conferma per molti altri: Cesare Cremonini, checchè lui ne dica, è l’uomo che tutte le donne vorrebbero sposare e l’amico che tutti vorrebbero avere, quello che riesce sempre a strapparti un sorriso, che riesce a trasformare un episodio ‘spiacevole’ in un’opera d’arte, ma che al tempo stesso sa come essere romantico e profondo. Ed è perchè sa trasmettere tutti questi aspetti della sua personalità nella sua musica, che le canzoni hanno un incredibile successo. Un grande artista, ma prima di tutto una grande persona. Chapeau Cesare.