Cairo
LaPresse/Fabio Ferrari

Torino, il patron Urbano Cairo sta davvero esagerando con le sue invettive contro la classe arbitrale rea di penalizzare la squadra granata

È stata una partita tranquilla e ben arbitrata, senza episodi particolari. Questa è la nostra sesta vittoria, cinque delle quali arrivate senza errori arbitrali. Questo dimostra che se le gare sono tranquille e non succedono ingiustizie, alla fine si riesce a vincere le partite“. Cairo ha davvero stancato. Queste sono state le sue parole ieri dopo la vittoria del Toro contro l’Empoli, parole incredibili. Cairo ha voluto dire che se l’arbitro non sbaglia il Torino vince, in caso di sconfitta è colpa dell’arbitro, semplice no? Ci riempiamo la bocca di tante belle parole, diciamo di smorzare i toni per evitare scontri e morti come ieri a Milano, ma poi i presidenti continuano a gettare fango e creare caos anche quando è del tutto inutile come ieri dopo una bella vittoria dei granata. Basta parlare tanto di arbitri e poco di calcio, basta limitare tutto ad una manciata di episodi da Var. Il patron granata ha dato attenuanti ai suoi calciatori, ha dato modo ai tifosi per inveire contro gli arbitri inveendo lui stesso ed ha creato questo postulato del tutto assurdo: “se loro non sbagliano noi vinciamo”. Dichiarazioni che stonano con quello che è lo sport!