Alessandro Tocco/LaPresse

Un gruppo di facinorosi ha provato ad assalire i tifosi napoletani presso il residence in cui alloggiavano, l’arrivo della polizia però ha interrotto il raid

Un attacco in piena regola, fallito solo per una fatalità. Un gruppo di ultras del Cagliari hanno provato ad assalire nel pomeriggio di oggi i tifosi del Napoli, di stanza in un residence a Capoterra, comune non distante dal capoluogo sardo. I facinorosi sono entrati armati di mazze e catene, con l’obiettivo di avere un corpo a corpo con i fan azzurri.

Quest’ultimi, avvertito il pericolo, hanno chiamato la polizia che è subito accorsa con alcune volanti. Sentito il suono delle sirene, gli ultras hanno lasciato il residence, non prima però di aver distrutto qualsiasi cosa avessero di fronte. La Questura di Cagliari è già al lavoro per individuare i responsabili.