Biathlon Olimpiadi invernali 2018
Gian Mattia D'Alberto / LaPresse

Grande prestazione delle atlete azzurre nella pursuit di Hochfilzen, oltre al terzo posto della Wierer si registra anche il sesto della Vittozzi e il settimo della Sanfilippo

Ancora un podio e pettorale giallo mantenuto per Dorothea Wierer nella pursuit femminile di Hochfilzen. La campionessa altoatesina si è classificata al terzo posto in una gara emozionante e ricca di colpi di scena, aperta a ogni conclusione fino al traguardo, vinat dalla finlandese Kaisa Makarainen con un vantaggio 125 sulla slovacca P Fialkova, mentre la finanziera ha accusato 2″8. Per Wierer si tratta del quarto podio consecutivo (come giè le era capitato nel 2016) ma soprattutto della conferma min cima alla classifica generale con 252 punti contro i 245 della finlandese, nonostante una giornata meno ispirata del solito al poligono di tiro, dove ha commesso un errore in ogni serie, al contrario delle principali avversarie, risultate più precise. Ma la grande condizione sugli sci le ha permesso di limitare i danni e rimanere assoluta protagonista fino alla fine, in una grande giornata per la squadra italiana che piazza anche Lisa Vittozzi al sesto posto (anche per la sappadina quattro errori) e una fantastica Federica Sanfilippo settima (con un errore), mai così bene su questa distanza e in risalita di dodici posizioni rispetto alla sprint di venerdì. Nelle trenta è finita anche Elena Runggaldier al ventisettesimo posto senza errori, se aggiungiamo a quasti piazzamenti la vittoria di Patrick Braunhofer in Ibu Cup junior, non potevamo aspirare ad un inizio di stagione migliore. Domenica

Ordine d’arrivo pusruit femminile Hochfilzen (Aut):

  1. Kaisa Makarainen (Fin) 3 30’53″1
  2. Paulina Fialkova (Svk) 2 +1″5
  3. Dorothea Wierer (Ita) 4 +2″8
  4. Monika Hojnisz (Pol) 0 +8″7
  5. Anastasiya Kuzmina (Svk) 3 +13″3
  6. Lisa Vittozzi (Ita) 3 +20″2
  7. Federica Sanfilippo (Ita) 1 +20″7
  8. Irina Starykh (Rus) 0 +24″8
  9. Franziska Hildebrand (Ger) 1 +25″4
  10. Julia Simon (Fra) 2 +42″2

  11. Elena Runggaldier (Ita) 0 +2’01″5