Marco Alpozzi/LaPresse

Massimiliano Allegri non le ha mandate a dire a De Laurentiis e non solo, il tecnico della Juventus ha parlato della ‘questione’ arbitri

Massimiliano Allegri ha tuonato quest’oggi dopo la gara pareggiata dalla Juventus contro l’Atalanta. Il tecnico bianconero si è presentato a caldo ai microfoni di Skysport, contraddicendosi un po’. Ha infatti dichiarato di non voler parlare di arbitri e di non voler sollevare polemiche, ma ha finito per parlare solo di questo. Allegri ha puntato il dito contro De Laurentiis (e non solo), reo d’aver criticato la designazione di Banti per Atalanta-Juventus, il rosso a Bentancur non è piaciuto al tecnico livornese, anche se non è stato certo un doppio giallo assurdo.

De Laurentiis
Foto Fabio Sasso/LaPresse

Ecco le parole di Allegri: “Mi girano molto le scatole, meglio parlare della partita. La squadra ha fatto un buon primo tempo, avevamo la possibilità di raddoppiare ma non ci siamo riusciti. Poi siamo rimasti in dieci e siamo andati in difficoltà, alla fine potevamo anche vincerla. Bonucci? Senza Pjanic avevo bisogno di più piede da dietro, ma la squadra si è comportata bene. Ora ci prepariamo al meglio per la partita contro la Sampdoria. Arbitri? Non parlo mai degli arbitri, Banti ha diretto bene. Dispiace, perché anche fuori dal campo succedono cose, si parla tanto del comportamento. Ci sono dichiarazioni pesanti di responsabili di alcune società nei confronti degli arbitri. Permettete ogni tanto che mi arrabbi anch’io. Sono un po’ amareggiato per tutto, ero un po’ più nervoso del solito. In Italia non si migliorerà mai, non c’è niente da fare, lo dico per il futuro, per i nostri figli”.