tiro con l'arco

Campionati Mondiali Tiro di Campagna. Cortina d’Ampezzo (Bl), 4-9 settembre 2018. Azzurri pronti a confermarsi tra i migliori del mondo

Saranno 31 le Nazioni al 26° Campionato Mondiale Tiro di Campagna. Sui percorsi allestiti a Cortina d’Ampezzo tra Pocol e il “Trampolino Olimpico Italia” per le finali di sabato 8 e domenica 9 settembre, saranno oltre 260 gli arcieri in gara e 50 i tecnici. In campo i migliori specialisti del mondo per difendere i titoli del 2016 che videro l’Italia al primo posto del medagliere nella rassegna iridata di Dublino.

Mentre gli azzurri stanno per concludere il raduno pre gara e procedono gli ultimi dettagli logistici, che vedono il Comitato Organizzatore terminare in queste ore l’allestimento del campo delle finali che sabato 8 e domenica 9 settembre verranno disputate presso lo storico “Trampolino Olimpico Italia”, costruito in località Zuel e inaugurato nel 1955 in occasione delle VII Olimpiadi invernali, saranno 31 le Nazionali presenti a Cortina d’Ampezzo per i Campionati Mondiali Tiro di Campagna.
Già in queste ore e nella giornata di lunedì sono previsti tutti gli arrivi delle delegazioni in vista della gara che prenderà il via ufficialmente con la qualifica mercoledì 5 settembre, mentre martedì 4 ci saranno i tiri di prova e la cerimonia di apertura.
La rappresentativa più numerosa, l’unica al completo, sarà quella degli Stati Uniti d’America che conta 36 arcieri, 18 senior e 18 junior. Subito dopo l’Italia, che porterà sui percorsi allestiti a Pocol per le qualifiche e le eliminatorie 28 azzurri (15 senior e 13 junior) e a seguire la Gran Bretagna, che scenderà in campo con 24 atleti.

LE NAZIONI PARTECIPANTI – Queste le Nazionali che hanno dato conferma della loro presenza alla rassegna iridata in rappresentanza di 4 Continenti: Argentina, Australia, Austria, Belgio, Bulgaria, Canada, Croazia, Danimarca, Spagna, Estonia, Finlandia, Francia, Gran Bretagna, Germania, Giappone, Irlanda, Italia, Lussemburgo, Messico, Norvegia, Nuova Zelanda, Polonia, Paesi Bassi, Repubblica Ceca, Romania, Russia, Slovenia, Stati Uniti d’America, Svezia, Svizzera e Ungheria.

I CAMPIONI USCENTI – Nell’ultima edizione dei Mondiali Field, che si sono svolti a Dublino, in Irlanda, nel settembre del 2016, l’Italia conquistò il primo posto nel medagliere chiudendo la rassegna iridata con 11 medaglie (5 ori, 4 argenti, 2 bronzi), piazzandosi davanti a USA (5 ori, 3 argenti, 2 bronzi), Gran Bretagna (2 ori, 2 argenti, 3 bronzi) e Svezia (1 oro, 3 argenti, 3 bronzi).
I titoli a squadre – A difendere il titolo di campioni uscenti saranno nella prova a squadre maschile gli Stati Uniti (l’Italia chiuse con l’argento in gara con Ibba, Morello e Seimandi), la Gran Bretagna al femminile, mentre tra gli junior a difendere l’oro del 2016 ci saranno ancora gli USA nel maschile (gli azzurrini chiusero col bronzo) e l’Italia tra le junior femminili, che salì sul gradino più alto del podio con Benzini, Noceti e Rebagliati.
Arco Olimpico – Nell’arco olimpico senior i detentori dei titoli individuali sono il campione statunitense, plurimedagliato olimpico, Brady Ellison che sarà regolarmente in campo e la britannica Amy Oliver, che invece non farà parte della spedizione inglese (l’azzurra Jessica Tomasi chiuse al secondo posto). Tra gli junior la campionessa uscente è l’azzurra Chiara Rebagliati, che a Cortina gareggerà però tra le senior, mentre avrà la possibilità di tentare il bis iridato il croato Alen Remar (l’Italia chiuse al secondo posto con Yuri Belli).
Compound – Nel compound la classifica del 2016 ha visto prevalere lo statunitense Steve Anderson, anche lui regolarmente in gara, e l’atleta delle Fiamme Azzurre Irene Franchini, che nella giornata di sabato ha gareggiato agli Europei Targa di Legnica (Pol) dove ha conquistato l’argento a squadre e che raggiungerà il gruppo direttamente a Cortina. Tra gli junior i campioni uscenti sono l’austriaco Nico Wiener, che però gareggerà tra i senior, e la statunitense Sophia Strachan che invece potrà difendere l’oro vinto in Irlanda.
Arco Nudo – Nella divisione arco nudo il titolo 2016 senior lo difenderà svedese Erik Jonsson mentre la francese Chantal Porte, che vinse in finale superando l’azzurra Eleonora Strobbe, non farà parte del gruppo transalpino. Tra gli junior il podio maschile aveva visto Alessio Noceti vincere l’oro (ma a Cortina gareggerà con i senior) ed Eric Esposito ottenne il bronzo e sarà regolarmente in campo per tentare la scalata al podio, mentre nel femminile si era imposta Alessia Noceti, che ai Mondiali italiani gareggerà però nella divisione olimpica.

I convocati dell’Italia per i Mondiali di Cortina d’Ampezzo:
ARCO OLIMPICO – Marco Morello (Aeronautica Militare), Michele Calderato (Arcieri del Brenta), Massimiliano Mandia (Fiamme Azzurre), Chiara Rebagliati (Arcieri Torrevecchia), Annalisa Agamennoni (Arcieri del Medio Chienti) e Jessica Tomasi (Aeronautica Militare). Per la categoria juniores ci saranno Matteo Santi (Arcieri Città di Terni), Federico Musolesi (Castenaso Archery Team), Sara Noceti (Arcieri Tigullio) e Aiko Rolando (Arcieri Iuvenilia).

ARCO COMPOUND – Andrea Leotta (Arcieri Pol. Solese), Giuseppe Seimandi (Fiamme Azzurre), Fabio Ibba (Arcieri Uras), Viviana Spano (Marina Militare), Irene Franchini (Fiamme Azzurre) e Anastasia Anastasio (Marina Militare). Tra gli junior convocati Alex Boggiatto (Arcieri Collegno), Jesse Sut (Kosmos Rovereto) e Sara Ret (Arcieri Cormons).

ARCO NUDO – Alessandro Giannini (Ass. Naz. Polizia di Stato “Il Fortilizio”), Alessio Noceti (Ass. Naz. Polizia di Stato “Il Fortilizio”), Marco Nati (Arcieri Rocca Flea), Eleonora Strobbe (Arcieri Altopiano Piné), Cinzia Noziglia (G.S. Polizia di Stato – Fiamme Oro) e Chiara Benedetti (Arcieri Eugubini). Per la categoria juniores ci saranno Eric Esposito (Arcieri Audax Brescia), David Bianchi (G.S. Vigili del Fuoco Arezzo “I.Gasbarri” Sez Arcieri) e Natalia Trunfio (Arcieri del Vecchio Castello).