LaPresse/Reuters

J.R. Smith si costituisce alla polizia di New York: il cestista dei Cavs ha deciso di rispondere alle accuse di ‘condotta criminale’ dovute all’episodio legato al telefono del fan lanciato in un cantiere

Continua il pessimo 2018 di J.R. Smith. Dopo la brutta stagione in maglia Cavs e l’errore clamoroso in gara-1 delle Finals contro i Golden State Warriors, la guardia ex OKC ha dei problemi con la… legge. Secondo quanto si legge su TMZ Sports infatti, J.R. Smith si è costituito nella giornata di ieri presso la polizia di New York. Il cestista dei Cavs deve rispondere di un brutto episodio accaduto nel mese di luglio, quando frustrato dalle richieste di un fan, gli ha scaraventato via il telefono distruggendolo. Il giocatore è stato visto da diverse persone e alcuni video hanno immortalato la vicenda, la polizia ha dunque accusato J.R. Smith di condotta criminale.