candreva
Marco Alpozzi/LaPresse

Valentina Biancifiori, ex moglie di Antonio Candreva, ha parlato della loro rocambolesca storia d’amore finita diversi anni fa

Valentina Biancifiori è l’ex moglie di Antonio Candreva. Nella giornata di ieri la donna si è recata negli studi di Canale 5 ospite del salotto di Barbara D’Urso all’interno del quale ha rilasciato alcune dichiarazioni sorprendenti in merito al calciatore dell’Inter: “Nel 2013 la nostra storia è finita per colpa mia, io non lo amavo più. E’ stata una decisione sofferta da parte mia e ovviamente lui ha sofferto, ci siamo lasciati con la speranza di poter ricucire il rapporto, ci abbiamo anche riprovato per un periodo ma non ha funzionato. A cinque anni di distanza subisco continue azioni legali da parte sua, abbiamo l’affido condiviso, mi ha chiesto per tre volte che la bambina viva da lui da Milano, senza motivazione. Lo chiede per dispetto. La settimana scorsa ho ricevuto una denuncia per calunnia. Ha chiesto l’annullamento alla Sacra Rota del nostro matrimonio portando avanti come motivazione la sua incapacità di intendere. Io non chiedo nulla per me, lo chiedo per la bambina. Io prendo circa 4000 euro e uso quei soldi per pagare un affitto. Io non ho un lavoro. Ho provato a cercarlo, ma lo devo cercare in determinati orari, perché poi devo stare con la bambina. E nessuno mi offre nulla, perché non ho mai lavorato e ho interrotto gli studi, non ho un curriculum. Un ultimo appello a Candreva? Andiamo a mangiare una pizza insieme?”. Si attende la replica del calciatore, chissà se questa pizza la mangeranno davvero assieme.