wolff
© Photo4 / LaPresse

Il team principal della Mercedes ha negato l’evidenza nel post gara, sottolineando come quello dato a Bottas non si trattasse di un team order

Non si è trattato di un team order, ma di una strategia pianificata prima della gara“.

mercedes e ferrari
Photo4/LaPresse

Toto Wolff non vuole sentire ragione, non ammettendo l’evidenza ai microfoni di Sky Sport F1: “oggi abbiamo fatto un’ottima strategia per Valtteri e Lewis, abbiamo parlato questa mattina di lasciare Valtteri fuori il massimo e ha funzionato anche per Lewis. Non mi piace parlare di ordini di scuderia, oggi non abbiamo preso questa decisione di sacrificare Bottas. Per noi oggi ha funzionato bene per entrambi, Hamilton non conosceva la strategia di Valtteri e poi comunque ha funzionato anche per lui. Abbiamo provato l’undercut ma poi abbiamo cambiato decisione perché ci siamo accorti che non ce l’avremmo fatta, così abbiamo deciso di allungare lo stint. La differenza di gomme ha poi dato un ampio divario. Abbiamo fatto un primo e un terzo posto e parliamo di team order, noi lavoriamo tutti insieme e queste parole a Valtteri non le ho sentite. L’importante è avere vinto anche con fortuna, perché la Ferrari ieri era la macchina più veloce. Mancano ancora sette gare, per questo motivo continueremo a lavorare appieno”.