vettel
LaPresse

Il pilota tedesco ha analizzato nel post gara il contatto con Hamilton, lanciando una frecciata al campione del mondo della Mercedes

Una gara rovinata dopo poche curve, precisamente al contatto tra Vettel e Hamilton che ha premiato il campione del mondo della Mercedes.

Photo4/LaPresse

Il testa-coda e poi la rimonta forsennata hanno permesso al tedesco della Ferrari di risalire fino alla quarta posizione, perdendo comunque tredici punti dal britannico, vincitore del Gp di Monza. Nel post gara, Vettel è tornato sul contatto con il proprio rivale accusandolo di non avergli lasciato spazio: “ho provato a passare Kimi in curva 1 ma non è stato possibile, in curva 4 ci ho provato a sinistra ma Kimi ha frenato e poi non ho avuto possibilità di superarlo. Ho provato a rimanere attaccato per riprovarci alla fine della curva 5, ma penso che Lewis abbia visto uno spiraglio e non ho avuto lo spazio per evitarlo e mi son girato” le parole di Vettel ai microfoni di Sky Sport F1. “Ho pensato che fosse una ‘grande merda’, poi la macchina per il resto della gara è stata un po’ danneggiata ma ho spinto tanto per la squadra e per i tifosi. Penso che la quarta posizione sia buona, ma il primo giro non è stato positivo per me.

Non avevo spazio dove andare, lui non me ne ha lasciato quindi non avevo alternative. Evidentemente lui l’ha passata liscia, ho avuto sfortuna in quel momento perché ho riportato un danno quando mi son girato. Purtroppo ho perso la gara in quel momento. Il gap in classifica? Poteva anche andare peggio, potevo anche fare zero punti. Ce ne sono tanti a disposizione, trenta è un bel distacco ma c’è margine di recupero. Non ci rende certamente la vita facile, ma in passato ci sono state rimonte di questo tipo che mi fanno ben sperare“.