Photo4/LaPresse

Valtteri Bottas soddisfatto per il terzo posto ottenuto a Monza, ma anche per la prima posizione del compagno Hamilton e il funzionamento della strategia Mercedes

Il GP di Monza sembrava doversi colorare di rosso, invece a risplendere è stato l’argento delle Mercedes. Problemi per Vettel alla partenza, solo secondo posto per Raikkonen, penalizzato da un problema alle gomme, e il gioco è fatto.

bottas
Photo4/LaPresse

Primo Hamilton, terzo Bottas: strategia Mercedes chiara ed efficace, con il finlandese chiamato a rallentare Raikkonen per favorire il successo in solitaria di Hamilton. In conferenza stampa, Bottas ha spiegato il piano Mercedes per la gara: “quando abbiamo esaminato tutti gli scenari per la gara abbiamo visto che partendo dietro le Ferrari era inutile per entrambi provare la stessa strategia. Alla fine si è rivelato positivo sia per avere le gomme fresche nel finale per attaccare sia per dare una mano a Lewis e questo ci ha aiutato a vincere. Non lo chiamerei un sacrificio, perché la finestra è abbastanza grande per cambiare le gomme. Ho cercato di fare il possibile per salire sul podio. La mia missione era quella di tenere Kimi dietro e rallentarlo. Abbiamo battagliato con Verstappen, lui un poco oltre. E’ stata una grande prova di squadra, come team ci prendiamo questo risultato. Ieri le Ferrari erano più veloci, oggi abbiamo vinto noi“.