vincenzo nibali
AFP PHOTO / Philippe LOPEZ

Le sensazioni di Vincenzo Nibali alla presentazione dei team della Vuelta di Spagna 2018: lo Squalo positivo e sorridente

Inizia domani l’edizione 2018 della Vuelta di Spagna. Occhi puntatissimi su Quintana, ma anche sugli italianissimi Fabio Aru e Vincenzo Nibali. Il sardo della UAE Team Emirates arriva in Spagna più motivato che mai dopo la deludente prestazione al Giro d’Italia, il messinese della Bahrain Merida invece non si monta troppo la testa, positivo sulle sue condizioni fisiche dopo l’infortunio al Tour de France.

Lo Squalo dello Stretto si è mostrato fiducioso e sorridente, ieri, alla presentazione ufficiale dei team: “sto bene e sono contento di stare qui alla Vuelta. Un processo molto difficile ma sono molto contento, sono in una buona condizione ma devo vedere giorno dopo giorno se va meglio, ma non lo so. Ci proviamo ma la Vuelta è molto dura, già nella prima settimana ci sono grandi salite, l’obiettivo è vedere come è la mia condizione e migliorare giorno dopo giorno“, ha dichiarato.

In questo momento un po’ meglio, sicuramente ho recuperato abbastanza velocemente. C’è sempre qualcosina da mettere a posto, son soltanto venti giorni che vado in bici. Nell’ultima settimana fatto qualche allenamento un po’ più duro, spero che nei prossimi giorni le cose possano migliorare“, ha aggiunto poi alla stampa.

In questi giorni non ho seguito niente, quindi non so chi sono i corridori più in forma. Sicuramente ci sono nomi importanti come Quintana e Pinot che possono fare qualcosa di buono“, ha concluso.