tiro con l'arco

Saranno in corsa per il titolo continentale i terzetti del compound maschile e femminile con Turchia e Russia

Agli Europei Para-Archery di Pilsen, in Repubblica Ceca, l’Italia conclude la giornata di ferragosto dedicata alle sfide a squadre guadagnandosi due finali per l’oro e tre finali per il bronzo che si disputeranno venerdì 17. Saranno in corsa per il titolo continentale i terzetti del compound maschile e femminile con Turchia e Russia. Le sfide per il bronzo vedranno invece in campo la squadra maschile ricurvo con la Repubblica Ceca, il mixed team compound e W1, entrambi con la Russia.

Gli arcieri italiani sono scesi in campo con il lutto per le vittime della tragedia di Genova.
Domani sono in programma le eliminatorie individuali che vedranno sulla linea di tiro 14 azzurri sui 18 presenti tra ricurvo, compound, W1 e Visually Impaired.

ARCO OLIMPICO – Nel ricurvo l’Italia conquista la finale per il bronzo contro la Repubblica Ceca (Chaloupski, Kostal, Smondek) con il trio olimpico maschile composto da Roberto Airoldi, Fabio Tomasulo e Stefano Travisani. Gli azzurri hanno battuto ai quarti di finale la Turchia 5-3 ma sono stati fermati in semifinale dalla Russia 6-0 che andrà a giocarsi l’oro con la Polonia.

Nel mixed team il duo composto da Elisabetta Mijno e Roberto Airoldi viene fermato ai quarti dopo uno spareggio terminato in parità con la Gran Bretagna (Chaisty, Phillips), vincente 5-4 (17*-17).

ARCO COMPOUND – L’Italia conquista due finali per l’oro compound sia nel maschile che nel femminile, cui si aggiunge la finale per il bronzo nel misto.
I campioni del mondo in carica Alberto Simonelli, Matteo Bonacina e Paolo Cancelli battono ai quarti la Polonia 228-218 e in semifinale la Russia 227-224. Venerdì si giocheranno il titolo continentale contro la Turchia (Aygan, Eren, Korkmaz).
Le azzurre Eleonora Sarti, Maria Andrea Virgilio e Giulia Pesci raggiungono invece la sfida per l’oro contro la Russia (Alekseeva, Alexandrova, Artakhinova) dopo aver sperato indenni la semifinale con la Gran Bretagna che ha dato forfait prima del match per problemi di salute delle sue atlete.
Nel mixed team Simonelli e Virgilio si guadagnano la finale bronzo con la Russia (Artakhinova, Gatin) dopo aver battuto ai quarti la Francia 152-146 ed essere stati superati di misura in semifinale dalla Slovacchia 152-151.

W1 – Nel mixed team W1 Asia Pellizzari e Daniele Cassiani si giocheranno il bronzo contro la Russia (Krutova, Meshkov) dopo essere stati superati in semifinale dalla Gran Bretagna 139-129.

Non si sono disputate, a causa della presenza di sole 3 Nazionali che non avrebbero permesso l’assegnazione dei titoli continentali (il regolamente prevede che debbano essere in gara almeno 4 squadre) né le tre azzurre del ricurvo (Mijno, Rosada, Floreno), né gli azzurri del W1 (Cassiani, Demetrico, Azzolini).

LE ELIMINATORIE INDIVIDUALI DI DOMANI – La giornata di domani sarà interamente dedicata alle sfide individuali fino alle semifinali. Nell’olimpico Roberto Airoldi agli ottavi incontrerà il russo Bato Tsydendorzhiev. Nel femminile Elisabetta Mijno, Annalisa Rosada e Veronica Floreno sfideranno agli ottavi rispettivamente Roksolana Dzoba-Balyan (Ukr), Svetlana Barantseva (Rus) e Yagmur Sengul (Tur).
Nel compound Alberto Simonelli affronterà ai 16esimi il norvegese Morten Johannessen, Matteo Bonacina lo svedese Pierre Claesson e Paolo Cancelli lo slovacco Peter Kinik. Nel femminile Maria Andrea Virgilio ai 16esimi con Lenka Cuncova (Cze), mentre Eleonora Sarti e Giulia Pesci affronteranno rispettivamente Sevgi Yorulmaz (Tur) e Zandra Reppe (Swe).
Nel W1 Fabio Azzolini se la vedrà ai quarti con Jean Pierre Antonios (Fin), mentre Asia Pellizzari con la spagnola Liliana Oliveros.
Nella categoria Visually Impaired 1 Matteo Panariello, che ieri ha realizzato il nuovo record del mondo sulle 72 frecce a 30 metri, affronterà in semifinale l’arciere di Andorra Jordi Casellas. Nella categoria Visually Impaired 2/3 Giovanni Maria Vaccaro in semifinale col britannico Phillip Tranter.