scontri vasco da gama-flamengo

Santos e Independiente si sono affrontate ieri per l’ottavo di finale della Coppa Libertadores, ma la gara è stata sospesa a pochi minuti dal termine 

Epilogo amaro per l’ottavo di finale della Coppa Libertadores tra Santos e Independiente sospesa all’81’ di gioco per lancio di fumogeni in campo e scontri sugli spalti dello stadio Pacaembu di San Paolo tra ultras locali e polizia. Gli animi dei tifosi brasiliani si erano surriscaldati dopo la decisione presa poche ore prima del fischio d’inizio dalla Conmebol che aveva sanzionato la formazione paulista con la sconfitta per 3-0 a tavolino nella gara di andata per aver schierato l’uruguaiano Carlos Sanchez sotto squalifica per un episodio che risale al 2015 quando giocava nel River Plate. La squadra argentina dell’Independiente passa dunque ai quarti di finale, il match di andata ad Avellaneda, prima della decisione del Conmebol, era finito 0-0. Da parte sua il Santos ha già annunciato che avanzerà ricorso. Nei quarti l’Independiente affronterà la vincente del derby argentino tra Racing e River Plate. (Int/AdnKronos)