zebre benetton
ElenaBarbini

Derby d’Italia: il Benetton Rugby supera le Zebre a Treviso 22-12

Una Benetton Rugby decisa a confermare la bella vittoria della settimana scorsa contro i Leicester Tigers e a calarsi con il piede giusto nel 2018/19 si aggiudica, davanti al pubblico di casa di “Monigo”, l’ormai tradizionale derby contro le Zebre che conclude la prestagione delle due franchigie italiane di Guinness PRO14.

Finisce 22-12 per i Leoni di Kieran Crowley, in fondo a quattro tempi da venti minuti ciascuno, giocati non sempre al più alto dei ritmi ma con alcuni sprazzi di bel gioco messi in mostra, su ambo i fronti, dai numerosi internazionali azzurri che si alternano in campo grazie ai cambi volanti concordati dalle due squadre.

Si parte con le Zebre che cercano da subito di mettere in mostra il gioco dei propri trequarti, marchio di fabbrica del XV guidato da Michael Bradley, ma la difesa della Benetton Rugby è attenta nel concedere avanzamenti minimi, forzando gli errori della linea arretrata.

Al nono minuti, sul primo vero affondo trevigiano del match, Sgarbi e compagni smuovono subito il tabellone con il numero dieci Rizzi bravo ad approfittare di un pallone di recupero per involarsi oltre la linea per la sua prima marcatura con la maglia di Treviso: 7-0.

La Benetton mostra maggiore lucidità nella fase centrale della prima frazione di gioco, mantiene il possesso con efficacia e dopo ventitré minuti di gioco allunga con Sperandio, ultimo attore di un’azione che parte dal pack biancoverde dentro la metà campo parmense, vede Ruzza staccarsi velocemente palla in mano per servire Hayward e questi creare lo spazio per Sperandio per concretizzare l’azione del 12-0. Rizzi, questa volta, non centra i pali e la parte finale del primo tempo scivola via senza altre particolari emozioni, con le squadre che rientrano negli spogliatoi sul 12-0 per la squadra di casa.

In avvio di ripresa il ritmo sembra abbassarsi, ma al sesto minuto la Benetton mette la gara in cassaforte con Federico Zani, che si sgancia da un maul dentro i ventidue bianconeri, mette sul piatto la propria fisicità e evita il tentativo di recupero della difesa delle Zebre. Rizzi fallisce la seconda trasformazione consecutiva, ma i Leoni sono comunque oltre il doppio break, 17-0.

Le Zebre però non ci stanno, continuano a provare a produrre il proprio rugby e sulla ripresa del gioco accorciano le distanze con il rookie Ceciliani, che dopo un pallone recuperato dall’attacco grazie alla pressione al piede di Canna finalizza una serie di pick-and-go.Canna trasforma il 17-7.

Treviso però sa come far male in attacco e la quarta meta arriva da uno spunto di Crosato che, nei ventidue avversari, dalla base della mischia dopo una percussione di Negri serve velocemente Rizzi che salta i centri e trova libero al largo Ioane: l’ala australiana non deve far altro che accelerare e schiacciare vicino alla bandiera. Rizzi, non in serata dalla piazzola nel primo derby celtico della sua carriera, non trasforma.

Tocca ancora alle Zebre portarsi in attacco per tenere viva una partita che sembra ormai saldamente nelle mani dei Leoni e ci pensa Giammarioli a realizzare la seconda meta bianconera dopo un pallone perso con troppa facilità dalla Benetton su un tentativo di contrattacco dai propri ventidue: 22-12.

Termina con la vittoria dei Leoni biancoverdi per 22-12 l’ultima uscita pre-stagionale delle due franchigie italiane di Guinness PRO14. Dalla settimana prossima via al torneo celtico, con le Zebre RC che debutteranno venerdì 31 agosto alle 20.35 sul campo di casa del “Lanfranchi” contro i Southern Kings sudafricani in diretta su DAZN, mentre la Benetton Rugby farà il proprio esordio stagionale l’indomani sabato 1 settembre sfidando a Newport i Dragons gallesi alle 21.35 italiane sempre in diretta su dazn.com/it

Questo il tabellino della gara di oggi:

Treviso, Stadio “Monigo” – venerdì 24 agosto 2018
Incontro non ufficiale
Benetton Rugby v Zebre Rugby Club 22-12
Marcatori: p.t. 9’ m. Rizzi tr. Rizzi (7-0); 23’ m. Sperandio (12-0); s.t. 6’ m. Zani (17-0); 8’ m. Ceciliani tr. Canna (17-7); 16’ m. Ioane (22-7); 33’ m. Giammarioli (22-12)
Benetton Rugby: Hayward; Sperandio, Benvenuti, Sgarbi (cap), Ioane; Rizzi, Tebaldi; Barbieri, Pettinelli, Lazzaroni; Ruzza, Herbst; Ferrari, Makelara, Quaglio
altri entrati:Zani, De Marchi Al., Di Stefano, Budd, Negri, De Masi, Zanon, Fuser, Steyn, Crosato, Iannone, Lamaro, Appiah
all. Crowley
Zebre Rugby Club: Minozzi; Padovani, Bisegni, Castello (cap), Bellini; Canna, Violi; Giammarioli, Meyer, Licata; Biagi, Sisi; Chistolini, Fabiani, Lovotti
altri entrati:Ceciliani, De Battista, Ah-Nau, Bello, Rimpelli, Krumov, Zilocchi, Tauyavuca, Palazzani, Boni, Boni, Venditti, Tuivaiti, Brummer, Guillemot
all.Bradley
arb. Piardi
Note:serata piovosa, 2000 spettatori circa, terreno in buone condizioni.
Calciatori:Canna (Zebre RC) 1/1; Rizzi (Benetton Rugby) 1/4; Palazzani (Zebre RC) 0/1