valentino rossi
AFP/LaPresse

Valentino Rossi sincero più che mai: il Dottore racconta il suo periodo frustrante e guarda al futuro

La Yamaha sta affrontando un periodo complicato, ma dopo il Gp d’Austria il Team di Iwata è apparso ben più consapevole dei suoi problemi, dunque a Silverstone dovrebbero già vedersi i primi cambiamenti. I piloti Yamaha sono scesi in pista a Misano, domenica, per una giornata di duro lavoro in vista della gara britannica e soprattutto per il Gp di San Marino.

valentino rossi
AFP/LaPresse

Intervistato da MotoGp.com, Valentino Rossi ha raccontato le sue sensazioni in questo periodo complicato, soffermandosi anche sul futuro e sull’attuale stagione di MotoGp: “è uno dei periodi migliori per seguire la MotoGp, le gare sono pazze se fossi a casa starei di fronte alla televisione. Quindi, credo che è un buon campionato ma qualche volta è difficile quando sei nei guai. E’ una stagione difficile perchè credo che Yamaha, in questo momento, non sia competitiva come Honda e Ducati… C’è una lunga, lunga strada da percorrere ancora fino alla fine della stagione ed è molto frustrante se non sei in grado di migliorare. Per me, è molto importante capire se la Yamaha vuole vincere. E non solo se la Yamaha vuole vincere, ma quanto voglia farlo perchè se fanno un maggiore sforzo e la ha Yamaha ha il potenziale, possiamo recuperare la situazione“, ha dichiarato il Dottore.

valentino rossi
AFP/LaPresse

Il nove volte campione del mondo ha poi analizzato il suo stato di forma: “sinceramente quest’anno mi sento molto bene, sono in splendida forma. Ci alleniamo duramente e sto bene. Arriviamo alla fine della gara con abbastanza energia per completare altri 5 giri quindi è un peccato che non siamo al top dal punto di vista tecnico“.

Mentre sul suo futuro ha concluso: “in due anni deciderò se fermarmi o continuare perchè in questo momento non lo so. C’è ancora molto tempo, abbiamo ancora due stagioni e mezzo. Il problema è che sono vecchio, quindi ad un certo punto dovrò fermarmi, ma gareggiare è la mia vita… non so sinceramente. Sicuramente, quando mi fermerò sarà un momento difficile, molto triste“.