andrea dovizioso
AFP/LaPresse

Il pilota forlivese ha analizzato la giornata di test, svelando il tipo di lavoro compiuto sul circuito di Misano

Giornata di test per Ducati, Yamaha e Aprilia a Misano. I tre team sono scesi in pista per mettere a punto alcune novità da portare in pista alla ripresa del Mondiale, fissata per il 26 agosto a Silverstone.

andrea dovizioso
AFP/LaPresse

Tutti i piloti ufficiali in pista, con il team di Borgo Panigale che sfrutta l’assenza di Marquez per acquisire informazioni in vista del Gran Premio che si terrà su questo tracciato ad inizio settembre. Novanta giri percorsi da Andrea Dovizioso, riuscito a centrare come miglior crono un ottimo 1.32:5 poco distante da quello del compagno di squadra: “ho girato tanto perché volevo fare delle comparazioni e oggi c’erano delle comparazioni ottime, mi viene da dire fin troppo buone. I tempi sono stati particolarmente veloci, ma non bisogna dare troppa importanzaFortunatamente ci sono stati anche alcuni dei nostri avversari in questi test e quindi abbiamo potuto avere un confronto vero, anche se non c’era Marc. Siamo stati veloci, non avevamo nulla di nuovo da provare ma è stata una bella sorpresa entrare in pista e avere sensazioni migliori che mai provato su questa pista. Abbiamo potuto lavorare su certi piccoli dettagli e questo mi rende molto contento. È un ulteriore conferma del miglioramento della nostra moto e vado a Silverstone molto carico”.