petrucci
AFP PHOTO / FILIPPO MONTEFORTE

Le sensazioni di Danilo Petrucci dopo il sabato caotico di qualifiche del Gp della Gran Bretagna: il ternano tra pioggia e cambi di programma

Jorge Lorenzo è il poleman del Gp della Gran Bretagna: il maiorchino ha concluso le qualifiche di oggi a Silverstone davanti a atutti, seguito dal compagno di squadra Andrea Dovizioso e da Johann Zarco. Giornata complicata in casa Yamaha, con Vinales e Rossi rispettivamente 11° e 12°.

danilo petrucci
AFP/LaPresse

Sesto posto per Danilo Petrucci che domani partirà dalla seconda fila in griglia di partenza nella gara di MotoGp anticipata. Il ternano del team Pramac ha commentato il complicato sabato di qualifiche a Silverstone: “tutto molto strano, in fp4 ha iniziato a piovere forte, ma non era chissà quale acquazzone, io ero nei box, ci siamo sbrigati per uscire per vedere come erano le condizioni, perchè è prevista acqua per domani. Ho visto la scena di Tito, ero quello che era più vicino, sono stato quello dopo ad arrivare, Jorge era da una parte io ero in mezzo alla sabbia, sono arrivato dopo Tito ma sono rimasto indietro. Siamo usciti dai box e quel rettilineo lo usiamo per scaldare i freni ma c’erano 10 cm d’acqua a terra, ma era impossibile frenare, Tito era caduto e già si era fatto male io ho visto la moto di Morbidelli e ha preso Tito in pieno, penso si sia fatto malissimo. Lì le ruote non riescono proprio a toccare l’asfalto, i piloti che sono caduti sono caduti nel rettilineo. io appena sono rientrato ho detto che così non si fa nulla domani“, ha raccontato ai microfoni Sky.

danilo petrucci
AFP/LaPresse

Le buche sono negli stessi settori dell’anno scorso, il fatto è che Cal è venuto a girare due mesi dopo del lavoro sull’asfalto e ci aveva detto che era perfetta senza una buca, Carmelo Ezpeleta però ha detto che quando sono arrivate le F1 hanno detto che ci sono più buche dell’anno scorso, non vorrei che abbiamo riasfaltato sopra senza togliere quello vecchio, questo asfalto non è che ha più grip“, ha continuato Petrux prima di aprire una piccola parentesi su periodo positivo di Lorenzo: “me lo aspettavo che oggi potesse andar forte, lui e Zarco in queste condizioni di pista asciutta con le rain loro sono molto precisi. Ha fatto un grossissimo passo in avanti, da inizio stagione, dal Mugello in poi ha fatto un grosso passo in avanti, riesce a fermare la moto con meno freno e portare più velocità in curva,è diventato forte e nelle condizioni di oggi è stato molto bravo“.