bautista
AFP/LaPresse

Alvaro Bautista e le sue sensazioni in vista del Gp di Gran Bretagna: le parole del pilota spagnolo sul prossimo appuntamento del campionato mondiale di MotoGp e sul suo futuro

Dopo l’incredibile vittoria di Jorge Lorenzo in Austria, il campionato mondiale di MotoGp arriva in terra inglese. Questo weekend si correrà infatti il Gp di Gran Bretagna. Sullo storico circuito di Silverstone domenica 26 agosto si terrà il dodicesimo round del Motomondiale, che vede attualmente leader della classifica piloti Marc Marquez. Come ogni giovedì, i piloti si sono sottoposti alle domande della platea di giornalisti presenti nella conferenza stampa pre-weekend. Tra questi anche Alvaro Bautista, che ha un annuncio speciale.

/ AFP PHOTO / LLUIS GENE

Purtroppo non c’è più posto in griglia e ho ricevuto una proposta di passare alla Moto2 o alla Superbike, – ha raccontato il pilota spagnolo – io mi sento forte e motivato e vorrei continuare ad essere un pilota la prossima stagione. Sarà una nuova sfida, dopo 16 anni passerò al team Ducati Aruba. È una nuova sfida e credo che con la fiducia della Ducati potremo essere molto forti. Credo che possiamo fare ottime cose e divertirci. La Superbike è un campionato che sta crescendo, non vedo l’ora di affrontare questa nuova sfida, cercherò di godermi queste ultime gare in MotoGp”. 

“Tanti anni fa si passava di categoria dopo tante vittorie – ha continuato un po’ polemico Bautista –  oggi i piloti ed i manager impazziscono subito di fronte a 2/3 gare ben riuscite. Secondo me non è la cosa più giusta da fare. Mi sono divertito tantissimo in 125, 250 e MotoGp. Ora guardo altrove, le moto sono diverse, qui mi diverto tanto, ma credo che anche con quelle moto ci si possa divertire”.

Per ora l’idea è quella di fare il campionato in Superbike e lottare per quello, non abbiamo parlato di test con la Ducati, forse lo decideremo in futuro“, ha ancora confessato Alvaro. “Questa settimana non abbiamo effettuato la programmazione dei test, – ha concluso il pilota –  mi piacerebbe provare la moto più presto possibile, perchè sarà quella che avrò la prossima stagione, per arrivare pronto alla prima gara”.