LaPresse/REUTERS

Paul George ha commentato il mancato accordo con i Los Angeles Lakers e il rinnovo con i Thunder: PG ha spiegato perchè non ha parlato con Magic Johnson

Nel passato recente, Paul George aveva lanciato un segnale interessante ai Lakers, spiegando di voler vestire la maglia giallo-viola in futuro, ritornando nella sua città natale. I Lakers sentivano dunque di avere il contratto di PG in mano, pensando già all’idea di affiancarlo a LeBron James per un superteam. La scelta dell’ex Indiana Pacers di rinnovare con OKC ha però sorpreso tutti, facendo arrabbiare anche gli stessi Lakers. Paul George ha voluto chiarire la vicenda: “i Lakers erano molto arrabbiati con me. Li capisco. Non ho dato a Magic (Johnson) l’opportunità di parlare con me prima che decidessi di restare ad OKC ma, visto che avevo già preso la mia decisione, non volevo sprecare il tempo di nessuno. Apprezzo veramente moltissimo il fatto che i Lakers abbiano tentato di riportarmi a casa. Se lo scorso anno fossero riusciti a prendermi, sarei stato felicissimo. Purtroppo però sono stato scambiato con OKC e, a distanza di un anno, posso dire che è stata una cosa meravigliosa per me. Sono stato benissimo durante la mia prima stagione. Contro le grandi squadre abbiamo sempre giocato alla grande. Sento che abbiamo una possibilità di vincere qui e ho deciso di darci un’opportunità”.