Andrea Pavan
Credits: Foto Scaccini

Buona la prova di Andrea Pavan al Nordea Masters, il golfista italiano chiude sesto un torneo vinto dall’inglese Paul Waring

Andrea Pavan, autore di una bella e tonica prova, si è classificato sesto con 271 (69 66 72 64, -9) colpi, rimontando quindici posizioni, nel Nordea Masters (European Tour) sul percorso dell’Hills GC (par 70), a Gothenburg in Svezia. In alta classifica anche Nino Bertasio, 17° con 274 (70 68 66 70, -6), e in bassa Edoardo Molinari, 68° con 283 (70 66 72 75, +3).

Ha ottenuto il primo titolo nel circuito l’inglese Paul Waring (266 – 66 63 69 68, -14), 33enne di Birkenhead, che ha superato con un par alla prima buca di spareggio il sudafricano Thomas Aiken (266 – 66 65 67 68), che lo aveva raggiunto con un birdie sull’ultima buca. Al terzo posto con 267 (-13) il tedesco Maximilian Kieffer, quindi con 268 (-12) il danese Thorbjorn Olesen  e con 269 (-11) l’australiano Lucas Herbert. Insieme a Pavan anche il sudafricano Haydn Porteous, il thailandese Jazz Janewattananond e l’inglese Robert Rock.

Andrea Pavan, 29enne romano, quattro successi nel Challenge Tour, alla terza top ten stagionale, ha girato in 64 (-6) colpi, miglior score di giornata realizzato anche da Janewattananond, con sette birdie e un bogey. Nino Bertasio ha chiuso nel 70 del par segnando due birdie in chiusura a compensare i due bogey precedenti. Per Edoardo Molinari un 75 (+5) con cinque bogey. Sono usciti al taglio Matteo Manassero, 94° con 143 (74 69, +3), e Renato Paratore, 127° con 147 (79 68, +7), vincitore lo scorso anno. A Waring è andato un assegno di 250.000 euro su un montepremi di 1.500.000 euro.