Marotta
LaPresse/Alfredo Falcone

Ferragosto caldissimo anche a causa del rush finale di calciomercato che incombe come una spada di Damocle sulle teste dei ds della Serie A

Sarà un Ferragosto più caldo del solito per la nostra Serie A, dato che quest’anno il calciomercato estivo chiuderà proprio a ridosso della metà di agosto, il 17 per la precisione. Com’è ovvio che sia, i club del nostro campionato stanno cercando di non ridursi all’ultimo minuto per mettere a segno i colpi richiesti dai rispettivi tecnici, dunque sarà un Ferragosto di lavoro per i tanti ds della Serie A impegnati sul mercato. Andiamo dunque a vedere cosa manca alle big del nostro campionato in questo rush finale di calciomercato che si concluderà venerdì alle ore 20, mettendo la parola fine ad una sessione senz’altro da ricordare, con trasferimenti di spessore che hanno ridato lustro al campionato italiano.

Ferragosto di calciomercato: cosa manca ancora alle big della Serie A?

Juventus: quando prendi Cristiano Ronaldo sei già inevitabilmente la regina del calciomercato. Non si può dire che manchi qualcosa alla Juventus, ma forse un altro terzino potrebbe arrivare dopo l’infortunio di Spinazzola, anche se il tempo è tiranno.

Milan: rossoneri scatenati in questa sessione, potrebbe non essere finita, serve un esterno d’attacco per dare più soluzioni a mister Gattuso, Leonardo si sta già muovendo in tal senso.

Inter: un lavoro splendido quello di Ausilio in estate, manca solo una ciliegina sulla torta, quel centrocampista di qualità che probabilmente non sarà Modric. Perso il croato ci sarà un’alternativa valida?

Monchi, Roma
LaPresse/AS Roma/Fabio Rossi

Roma: la querelle N’Zonzi sembra destinata verso un lieto fine, resta da capire se Monchi prenderà o meno l’esterno mancino che tanto ha cercato durante la sessione con i corteggiamenti a Malcom e Suso.

Lazio: rosa che sembra essere quasi completa, anche se con la partenza probabile di Basta potrebbe arrivare Lazzari dalla Spal. Buona parte del mercato Lotito l’ha messa a segno già da tempo.

Napoli: con l’addio di Inglese, sembra proprio che Ancelotti abbia chiesto un nuovo attaccante da aggiungere alla rosa, dato che Mertens verrà probabilmente utilizzato a ridosso della punta. Il solo Milik non basta a Carletto.

Fiorentina: la viola ha sistemato il reparto offensivo, qualcosa dietro però accadrà, magari un centrale per dare una mano a mister Pioli nella ricerca della solidità difensiva.

Torino: manca di certo un centrocampista, ma potrebbe non essere l’unico innesto di questi giorni finali di mercato. In caso di uscite potrebbe essere puntellato anche l’attacco.