verstappen
Photo4 / LaPresse

Max Verstappen lamenta le difficoltà affrontate in pista dopo le seconde prove libere sul circuito di Spa-Francorchamps con la sua Red Bull

Dopo 26 giorni di meritata vacanza, ritorna lo spettacolo della F1. I piloti tornano in pista per un’altra, attesissima, gara del Mondiale di Formula 1, per il tredicesimo appuntamento in calendario. Dopo il GP d’Ungheria, si resta in Europa, precisamente in Belgio sul tracciato di Spa Francorchamps. Le FP1 del mattino hanno certificato l’ottimo tempo di Sebastian Vettel (1’44’’358), con il tedesco capace di chiudere davanti a Verstappen ed Hamilton. Nel pomeriggio invece, le FP2 hanno confermato le ottime prestazione della Ferrari, ma questa volta con Kimi Raikkonen (4° al mattino) davanti a tutti (1:43.355). Il finlandese ha piazzato la sua monoposto davanti al duo Mercedes Hamilton e Bottas, solo 5° Sebastian Vettel finito dietro la Red Bull di Max Verstappen.

Proprio quest’ultimo, di casa in Belgio, ha espresso la sua opinione dopo le seconde prove libere. L’olandese ha ammesso: “dopo le prime libere è difficile giudicare, le seconde prove sono invece più indicative e sono dove ci aspettavamo di essere, forse qualcosa in meglio. Questa pista non è buona per noi, cercheremo perciò di sfruttarla al meglio. È difficile perchè non abbiamo carico sulla macchina, abbiamo però margine di miglioramento. In qualifica mi aspetto di essere al 5° o 6° posto, in gara non si può sapere. Il passo di simulazione gara è buono ma il problema è l’aderenza”.