Photo4 / LaPresse

Il pilota australiano monterà a Monza il motore Renault Spec C, soluzione che lo obbligherà ad una pesante penalità sulla griglia di partenza

Non si preannuncia un week-end facile per Daniel Ricciardo, il pilota australiano infatti incorrerà in una pesante penalità da scontare sulla griglia di partenza del prossimo Gran Premio di Monza.

Photo4/LaPresse

La Red Bull infatti ha deciso di montare sulla monoposto numero 3 il motore Renault Spec C, la quarta power unit di questa stagione, che rappresenta l’ultima evoluzione studiata a Viry Chatillon. Né Hulkenberg e né Sainz hanno ancora utilizzato quest’ultimo tipo di propulsore, sarà dunque Ricciardo il primo a testarlo per capire se i problemi di affidabilità siano stati finalmente superati. In caso di esito positivo, anche Max Verstappen potrebbe montare nuovi elementi nel fine settimana italiano, senza incorrere in alcuna penalità essendo il terzo V6 e la terza MGU-H. A confermare il tutto è Chris Horner ai microfoni di Motorsport.com: “Daniel a Monza avrà una penalizzazione perché è previsto un cambio di motore già venerdì, se le indicazioni saranno positive ne monteremo un nuovo anche a Max. Non siamo così preoccupati per Monza, ma in gare come Singapore e in Messico contiamo di sfidare Mercedes e Ferrari e se possiamo trarre anche solo un decimo dal motore ne saremmo molto felici“.