ferrari
Photo4/LaPresse

La Ferrari è carica e motivata per la seconda parte della stagione 2018 di F1: tante le novità per il Gp del Belgio

La F1 torna finalmente in pista dopo un mese di pausa estiva. La seconda fase della stagione 2018 sarà decisiva e fondamentale in ottica Mondiale. Hamilton domina la classifica piloti, ma Vettel e la Ferrari non hanno intenzione di mollare la presa e vogliono lottare con tutte le proprie forze fino all’ultima gara per portare a casa il titolo e regalare agli italiani un’immensa gioia.

Nel paddock, già da inizio 2018, si ha la convinzione che la monoposto Ferrari sia migliore di quella Mercedes, seppur non sia un pilota della ‘Rossa’ in testa alla classifica. Adesso il team di Maranello è pronto per portare importantissime novità che spaventano gli avversari: modifiche aerodinamiche ma non solo, già provate in Germania e approvate dalla squadra.

A Hockenheim la Ferrari aveva portato una nuova versione modificata degli scarichi della valvola wastegate, collocati sopra lo scarico principale del motore dopo di che il team ha valutato “un restringimento della carrozzeria nella zona posteriore e della profilatura intorno al terminale di scarico, ma soprattutto l’incremento del soffiaggio dei gas in uscita verso il profilo principale dell’ala”, come spiegato dalla ‘rosea’. Queste novità permetterebbero alla monoposto di avere un carico maggiore. La Ferrari ha lavorato anche sul un nuovo diffusore, ma non solo: a Spa infatti ci sarà il debutto della terza specifica della power unit 062 in una versione super con un incremento di potenza. Infine, anche la MGU-h, arriva a Spa in una nuova versione: la Ferrari dunque non arriva impreparata al nuovo appuntamento della stagione 2018 e mette sempre più paura alle sue avversarie.