lewis hamilton
Photo4/LaPresse

Lewis Hamilton, giunto secondo sul traguardo del Gp del Belgio, parla della gara appena terminata sul circuito di Spa-Francorchamps

Sebastian Vettel mette a segno una gara perfetta a Spa. Sul circuito del Gp del Belgio il tedesco della Ferrari non teme rivali e si piazza davanti a tutti sul traguardo. Dietro di lui Lewis Hamilton, partito dalla prima casella in griglia, ma beffato alle prime curve della gara da un sorpasso fantasmagorico di Vettel. Sul podio, insieme ai primi due piloti della classifica generale, Max Verstappen. L’olandese, sostenuto da una marea arancione sugli spalti del circuito belga, è stato protagonista di una rimonta fantastica. Niente da fare per Kimi Raikkonen e Daniel Ricciardo costretti al ritiro durante la competizione. A parlare a caldo dopo la gara uno dei protagonisti di quest’ultima.

Lewis Hamilton ha affermato in conferenza stampa: “il primo sprint Vettel aveva più passo di me e mi sono avvicinato un pochino e l’ho eguagliato, ma lui faceva tempi che io non ero in grado di replicare. Quindi ho risparmiato il motore per arrivare al traguardo”.

Ai microfoni di Sky F1, il campione del mondo in carica ha svelato: “non mi ha sorpreso quando mi ha superato Vettel, la vedevo nera perchè erano più veloci sul rettilineo. Semplicemente erano più veloci. È stata una gara noiosa perchè ho spinto, spinto, spinto cercando di tenere il passo, cosa impossibile. Hanno fatto un grandissimo lavoro oggi, anche Seb è stato bravo”.  

Subito dopo la gara, il britannico della Mercedes aveva ammesso: “congratulazioni a Seb (Vettel, ndr), abbiamo fatto il possibile, non potevamo fare di più. Quando mi ha superato, non l’ho neanche visto e ho provato a recuperare il terreno che avevo perso. Probabilmente mi avrebbe risuperato. Avranno trovato qualche trucco speciale. Ci vediamo a Monza”.