maurizio arrivabene
Photo4 / LaPresse

Maurizio Arrivabene, team principal della Ferrari, parla del Gp del Belgio disputato sul circuito di Spa-Francorchamps e dominato da Vettel

Sebastian Vettel mette a segno una gara perfetta a Spa. Sul circuito del Gp del Belgio il tedesco della Ferrari non teme rivali e si piazza davanti a tutti sul traguardo. Dietro di lui Lewis Hamilton, partito dalla prima casella in griglia, ma beffato alle prime curve della gara da un sorpasso fantasmagorico di Vettel. Sul podio, insieme ai primi due piloti della classifica generale, Max Verstappen. L’olandese, sostenuto da una marea arancione sugli spalti del circuito belga, è stato protagonista di una rimonta fantastica. Niente da fare per Kimi Raikkonen e Daniel Ricciardo, costretti al ritiro durante la competizione. A parlare a caldo dopo la gara il team principal della Ferrari.

Photo4/LaPresse

Maurizio Arrivabene ha dichiarato ai microfoni di Sky F1: “Hamilton? Ieri lo definivano il mago della pioggia, il nostro trucchetto è che siamo i maghi dell’asciutto. La nostra è una squadra fantastica: facciamo errori sia noi che i piloti. Che controllino pure la nostra macchina i nostri avversari: di sicuro non è inferiore a nessuno, così come Vettel ha vinto tanti titoli quanti Hamilton. A Monza abbiamo bisogno di tutto il pubblico, avremo il nostro dodicesimo uomo e ci contiamo molto. L’importante è stare tranquilli e sereni: con la cattiveria non si risolve nulla: bisogna andare avanti convinti di noi stessi a partire da me. Sappiamo che a Monza il pubblico ci sosterrà, sarà il nostro dodicesimo uomo in campo. Hamilton ha detto che la macchina aveva qualcosa di magico? Lui lo era stato ieri, noi oggi. Lui è un campionissimo ma anche noi lo abbiamo, hanno vinto lo stesso numero di titoli”.