Photo4 / LaPresse

Sebastian Vettel si porta a casa il GP di Belgio: il pilota Ferrari tiene a bada Hamilton (2°) e vince la gara sul circuito di Spa. Terzo Verstappen: ritiro doloroso per Raikkonen

Dopo quasi un mese di assenza la F1 torna in pista per il 13° appuntamento del calendario: dopo il Gp di Ungheria si resta in Europa, in Belgio, sul circuito di Spa. Partenza da batticuore subito dopo lo spegnimento dei semafori. Hulkenberg non riesce a frenare in tempo alla prima curva e si schianta contro Alonso facendolo letteralmente ‘volare’ su Charles Leclerc: decisiva la protezione dell’halo che ha evitato guai peggiori. Ritiro per i 3 sfortunati protagonisti dell’incidente. Nella bagarre hanno la peggio anche Raikkonen e Ricciardo: il pilota australiano perde una parte dell’ala posteriore dopo un contatto con Alonso, poi va a sbattere contro la monoposto di Raikkonen che riscontra una foratura e un problema al fondo posteriore: costretti al ritiro entrambi qualche giro più tardi.

incidente alonso spa
AFP/LaPresse

Lo spettacolo dunque si sposta in testa al GP, con il duello Hamilton-Vettel che entra nel vivo fin dalle prime curve. Parte forte il leader del Mondiale che però si lascia sorprendere alla prima occasione utile: Vettel accelera sul rettilineo e si prende la testa della corsa. La safety car, chiamata in pista dopo l’incidente precedente, abbassa il ritmo della gara, ma subito dopo la sua uscita i piloti di punta di Ferrari e Mercedes continuano a darsi battaglia. Vettel tiene botta e gestisce alla grande anche i pit stop, tenendo a bada Hamilton.

F1 Ferrari Vettel vittoria Gp Belgio
Photo4/LaPresse

Intanto cambia ‘prospettiva’ la gara dell’altra Mercedes, quella di Valtteri Bottas che, complice il ritiro di Raikkonen, cerca di scalare più posizioni possibili per regalare punti preziosi in ottica Mondiale Costruttori. Il finlandese finirà . Davanti a lui Max Verstappen, autore di un’ottima gara, attenta e tranquilla, conscio di non avere la velocità delle due monoposto di testa, ma abile a tenere dietro le due Force India, terminate rispettivamente 5° (Perez) e 6° (Ocon). Ma davanti? La lotta per la vittoria sorride a Sebastian Vettel che al ritorno dopo la pausa estiva si va a prendere uno strepitoso successo, in totale dominio, davanti alla Mercedes di Lewis Hamilton che resta ancora leader del Mondiale, nonostante il gap si sia ridotto. Dopo 9 anni dall’ultima vittoria di Raikkonen, la Ferrari torna al successo a Spa: c’è un modo migliore per caricare ‘L’inferno Rosso’ in vista del Gp di Monza?